05/12/2021nuvoloso

06/12/2021sereno

07/12/2021velature lievi

05 dicembre 2021

Conegliano

DI MATTEO: "GLI SCATTI AL VAGLIO DEL MAGISTRATO"

"I controlli e le verifiche in corso sono nell'interesse di tutti, in primis del protagonista della vicenda”

| Milvana Citter |

| Milvana Citter |

DI MATTEO:

San Vendemiano -  Sicuramente un avvio d’indagine insolito per il Commissario Giovanni Di Matteo e gli agenti del Commissariato di Polizia, chiamati nello studio del fotografo dalla troupe delle Iene.

Al di là della spettacolarizzazione dell’operazione, che andrà in onda nella puntata di domani sera della trasmissione di Italia Uno, si tratta comunque di un’indagine di polizia tuttora in corso: “Abbiamo completato la verifica – spiega il commissario Di Matteo -, e non abbiamo riscontrato responsabilità del fotografo in particolari attività illecite”.

Nello studio di Pierotti, quindi, non sono stati trovati scatti compromettenti o altro materiale che, al momento, possa confermare le accuse mossegli dalla giovane. Una ragazza di 21 anni che, cinque anni, si era rivolta a lui per fare un book e che sarebbe stata convinta, nonostante fosse appena 16enne, a farsi fotografare nuda e in pose osè.

“Naturalmente – continua il dirigente -, rimane sospesa la querela della ragazza che afferma di aver subito da parte del fotografo un comportamento non consono. Agli atti sono state acquisite anche le foto scattate all’epoca da Pierotti. Spetterà ora all’autorità giudiziaria decidere se tali foto sono volgari o tendenziose e se ci sono gli estremi del reato contestatogli”.

Intanto i sigilli rimangono sulla porta dello studio di via Olivera, perché l’indagine è ancora in corso: “I controlli e le verifiche che stanno svolgendo, sono di interesse per tutti, in primis per il protagonista della vicenda”.

 


| modificato il:

Milvana Citter

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×