14/08/2022velature lievi

15/08/2022pioviggine e schiarite

16/08/2022parz nuvoloso

14 agosto 2022

Cronaca

Decreto energia, 200 euro di bonus

Arriva bonus di 200 euro per lavoratori fino a 35mila euro e pensionati

|

|

Decreto energia, 200 euro di bonus

ITALIA - "L'economia attualmente attraversa una fase di rallentamento... si tratta per il momento di un rallentamento, non di una recessione". Così il premier Mario Draghi in conferenza stampa, a Palazzo Chigi, dopo che il Cdm ha approvato il dl aiuti ed energia senza il voto del M5S. "Nel mese di aprile il tasso inflazione è al 6,2%, in leggero calo rispetto a marzo ma ai livelli più alti degli ultimi 30 anni. Questa accelerazione dei prezzi dipende in grandissima parte dai prezzi dell'energia. Questo significa che queste sono situazioni temporanee e vanno affrontate con strumenti eccezionali, altrimenti finiscono per indebolire l'economia, aumentare la povertà e creare condizioni permanenti di debolezza economica. Questo giustifica le azioni eccezionali contenute in questo decreto" che "testimonia l'impegno del governo nel sostenere le famiglie, in particolare le più povere, e le imprese" dice il presidente del Consiglio. "Nel clima di grande incertezza" in cui ci troviamo occorre "dare un senso di direzione e vicinanza a tutti gli italiani e le decisioni di oggi rappresentano bene quello che è la determinazione del governo che è il senso stesso del governo" sottolinea Draghi. E "il governo trova il suo senso nella protezione delle famiglie e nel sostegno alle imprese e resta pronto a tutti gli interventi che dovessero essere necessari in caso di peggioramento della congiuntura".

 

CARO VITA - "Voglio ringraziare tutti i ministri e tutto il governo per questo lavoro molto complesso. Le misure di oggi affrontano prima di tutto il problema del caro vita che penalizza cittadini e può frenare la ripresa" afferma il premier, che illustra i dati contenuti nel decreto: "Il provvedimento di oggi vale 14 miliardi, che si aggiungono agli oltre 15 miliardi precedenti: in totale quasi 30 miliardi, senza ricorrere a scostamenti di bilancio". "L'incertezza - sottolinea - resta molto forte". Il premier ringrazia anche "i sindacati per il contributo fattivo che hanno dato nel corso" della riunione di oggi a Palazzo Chigi. Quello di oggi è un "provvedimento molto articolato", che intende "difendere il potere di acquisto delle famiglie e la capacità produttiva delle imprese ma è molto articolato nel senso che si estende in molte aree " spiega il presidente del Consiglio.

 

BONUS 200 EURO - C'è un "importante provvedimento di sostegno al reddito di 28 milioni di italiani, pensionati e lavoratori dipendenti con un reddito fino a 35mila euro: ci sarà un bonus uguale per tutti di 200 euro. Finanziamo queste misure mantenendo lo stesso livello di indebitamento dello scorso anno grazie a un aumento della tassa sugli extraprofitti delle aziende del settore energia". Come verrà erogato il pagamento del bonus? "Sui pensionati non c'è molta difficoltà a capire come lo avranno, mentre per i lavoratori dipendenti saranno i datori di lavoro ad erogarlo, che lo recupereranno al primo pagamento di imposta utile. Non è che anticipano e non lo vedono più o lo rivedono dopo un anno, ma vengono ristorati al primo pagamento utile" chiarisce il premier. GAS RUSSIA - Inoltre "approviamo molte liberalizzazioni importanti e riforme nel settore delle rinnovabili. Queste liberalizzazioni, queste semplificazioni ci permettono di affrontare la transizione ecologica e far fare quello scatto negli investimenti sulle rinnovabili che contribuiranno a renderci più indipendenti dal gas russo". "La strategia del governo - ribadisce Draghi - è quella di affrancarsi il più rapidamente possibile dal gas russo e il progresso fatto in questi mesi è straordinario".

 



Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×