01/12/2022velature estese

02/12/2022pioggia debole

03/12/2022pioggia debole

01 dicembre 2022

Castelfranco

Deceduto alla sua prima immersione in acque libere: non ci sarà autopsia

La vittima è un 75 enne padovano. L’attrezzatura del sub non è sotto sequestro ma è comunque a disposizione dell’Autorità giudiziaria

| Gianandrea Rorato |

| Gianandrea Rorato |

foto d'archivio

CASTELFRANCO - Era deceduto in seguito alla sua prima immersione durante un corso di sub: non sarà eseguita l’autopsia.
Vittima dell’episodio avvenuto nella mattinata di domenica alla Baita al Lago di Castelfranco è stato A.A., il 75enne di Tencarola, in provincia di Padova.

Domenica era in programma la sua prima immersione in acque libere. Il decesso è stato causato con tutta probabilità da malore.
Il sostituto procuratore della Repubblica e pm di turno, Davide Romanelli, non ha disposto l’esame autoptico: per il magistrato la morte è sopraggiunta a causa di un malore accusato a circa sette metri di profondità e che forse covava dal mattino.
Ad ogni modo l’attrezzatura del sub non è sotto sequestro ma è comunque a disposizione dell’Autorità giudiziaria. Il 75enne non soffriva di problemi di salute, ma prendeva regolarmente la pastiglia per regolare la pressione.

LEGGI ANCHE

Castelfranco, immersione fatale per un sub padovano

 



Gianandrea Rorato

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×