07 aprile 2020

Basket

De Longhi in campo a Jesolo nel triangolare delle stelle

Tra 15 giorni Treviso affronta in un quadrangolare amichevole la scudettata Venezia, oltre a Virtus e Trento

Basket

De Longhi in campo a Jesolo nel triangolare delle stelle

TREVISO - Mancano poco più di due settimane all’avvio della settima edizione del Torneo di basket “Città di Jesolo” – Trofeo Dalla Riva Sportfloors.

Un appuntamento irrinunciabile per tutti gli appassionati di pallacanestro che metterà a confronto quattro formazioni di grande spessore ad appena undici giorni dall’avvio della nuova stagione di Lega Basket Serie A. L’edizione 2019 si annuncia tra le più ricche ed interessanti di sempre. Motivo? Il ritorno del derby veneto, le riconfermate ambizioni di una consolidata realtà e l’arrivo sul litorale di due vicecampioni olimpici e mondiali.

LA BIGLIETTERIA E IL PROGRAMMA
Il biglietto unico, valido per l’intera giornata, si acquisterà alle casse del PalaCornaro nei giorni di gara a 10 euro. Per gli abbonati 2019/20 Treviso Basket e per i possessori di Fidelity Reyer è riservato un biglietto scontato giornaliero a 8 euro: per ottenere la facilitazione sarà sufficiente esibire alla cassa la ricevuta di pagamento di Fidelity o abbonamento TVB.

L’ingresso ai minori di anni 14 è gratuito. Si gioca al PalaCornaro di Jesolo, palasport comodo e moderno, dotato di un’ampia tribuna e di una curva ospitale, oltre che di un servizio bar: una certezza per tutti. Gli orari: venerdì 13 SETTEMBRE semifinali alle 18:15 De’ Longhi TVB-Segafredo Bologna ed alle 20:30 Reyer Venezia-Aquila Trento; sabato 14 SETTEMBRE finale terzo posto alle 18:15, finale primo posto alle 20:30.

L’organizzazione dell’evento è di ED SPORT di AMC Eventi e Comunicazione in collaborazione con il Basket Club Jesolo ed il patrocinio del Comune di Jesolo.

TEODOSIC-MARKOVIC: stelle in bianconero
Una concentrazione di talento rarissima. Le mani educatissime di Milos, la visione di gioco di Stefan: due elementi che hanno guidato la Nazionale serba a traguardi impensabili, fino alla medaglia d’argento sia ai Mondiali spagnoli del 2014 che ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro. Saranno loro le stelle assolute della Virtus Bologna, tornata a recitare un ruolo di primo piano ed affamata di successi.

Una scommessa pesante, quella fatta dalla società felsinea che dopo il successo in FIBA Basketball Champions’ League vuole continuare a vincere, in Italia ed in Europa.

DERBY: una questione veneta
Una squadra reduce dal secondo scudetto in tre anni. Una formazione che riporta una piazza storica in Serie A. Abbastanza per scatenare la passione di due città vicine e storicamente rivali sul parquet.

Venezia contro Treviso, Umana contro De’ Longhi significa prima di tutto derby. Ma anche un confronto tra una realtà ormai consolidata agli alti livelli della Serie A ed una matricola che nelle ultime stagioni ha battagliato ai piani alti dell’A2 vincendo anche una Coppa di Lega. Un confronto a distanza, almeno nella prima giornata del torneo: la Reyer giocherà contro Trento in semifinale, preceduta da Treviso che esordirà contro la Virtus. Ma tutti aspettano la sfida diretta che potrebbe concretizzarsi al sabato sera. AQUILA: per volare ancora Non una novità per Jesolo, ma con un progetto tecnico nuovo di zecca. Finita l’era Buscaglia, Trento riparte da un coach giovane ed in rampa di lancio quale Nicola Brienza che dovrà guidare la bella realtà bianconera lungo un percorso diverso rispetto al passato. Americani di talento, un forte nucleo italiano con l’atipicità di Dada Pascolo, il tiro di Fabio Mian e la garra argentina di Toto Forray (secondo ritorno a Jesolo per lui): questo l’identikit della Dolomiti Energia che affilerà le lame in vista di una stagione arrembante.

 

Altri Eventi nella categoria Basket

Coronavirus, Towns:
Coronavirus, Towns:

Basket

Coronavirus, Towns: "Mia madre in coma, è durissima"

STATI UNITI - "Mia madre è in coma e respira grazie a un ventilatore". Karl-Anthony Towns, stella dei Minnesota Timberwolves, con un lungo video su Instagram, rivela che i genitori hanno contratto il coronavirus.
 

Coronavirus, stop anche all’NBA
Coronavirus, stop anche all’NBA

Basket

Fermato nella notte, durante il riscaldamento, il match tra Jazz e Thunder per la positività al tampone da parte di un giocatore

Coronavirus, stop anche all’NBA

STATI UNITI - Clamoroso in NBA: la lega di basket si ferma a causa della diffusione del contagio da coronavirus negli Stati Uniti.

Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×