01/07/2022velature sparse

02/07/2022poco nuvoloso

03/07/2022poco nuvoloso

01 luglio 2022

Conegliano

Dall’Austria per scoprire i segreti delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene

Giovedì 7 aprile, un gruppo di trentotto amministratori pubblici e imprenditori austriaci arriveranno al castello di Conegliano per un incontro con gli attori del network di imprese Visit Prosecco Hills

|

|

Dall’Austria per scoprire i segreti delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene

CONEGLIANO - La grande macchina di Visit Prosecco Hills, la rete d’impresa nata grazie alla sinergia di 23 realtà turistiche, si è fatta notare anche oltre confine, attirando l’attenzione di amministratori pubblici e imprenditori austriaci che arriveranno al castello Conegliano, giovedì 7 aprile. Gli stakeholder che parteciperanno all’incontro di networking intendono comprendere al meglio non solo le dinamiche che hanno fatto nascere la rete, ma anche le azioni che ancora oggi pongono Visit Prosecco Hills come esempio da seguire nella creazione del brand territoriale. "Abbiamo lavorato in questi anni seguendo la linea indicata dalla Regione Veneto, coinvolgendo imprese operanti trasversalmente nel turismo con servizi diversi a completare l’offerta della destinazione Colline del Prosecco - commenta Federico Capraro, presidente di Visit Prosecco Hills - . Abbiamo guardato alle Langhe ed al Trentino come esempi virtuosi partiti prima di noi e ora, con orgoglio, indichiamo a nostra volta la strada da seguire agli amici austriaci con i quali facciamo nascere una proficua collaborazione di scambio turistico".

 

I trentotto stakeholder austriaci hanno intenzione di “toccare con mano” le Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene ed è per questo che nella loro visita avranno l’occasione di osservare da vicino questo territorio, un’area che - dal fiume Piave fino al Cansiglio - ospita, fra gli altri tesori, anche ben tre fra i “Borghi più Belli d’Italia”. Per gli ospiti, sarà l’occasione di scoprire forme artistiche architettoniche come Villa Maser e Abbazia di Follina, i più di mille chilometri a disposizione degli amanti della bicicletta, gli eventi e le occasioni di relax legate al vino e alla scoperta dei luoghi dove nasce il Prosecco Superiore. Il recente riconoscimento delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene come Patrimonio dell’Unesco, inoltre, ha senz’altro contribuito ad accrescere ancor più l’interesse da parte del pubblico austriaco ma anche di quello tedesco, da sempre bacino turistico per il Belpaese.

 

"Le Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene stanno puntando su un turismo che sia emozionale, sostenibile e lento - commenta Marina Montedoro, presidente dell'Associazione per il patrimonio delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene - . Questo ci richiede il territorio, questo ci richiede Unesco, un brand sinonimo di bellezza, e questo richiedono i visitatori nazionali e internazionali, target sempre più in crescita. Oggi il turista cerca non solo natura, cultura ed enogastronomia, ma vivere un'esperienza unica, calata appositamente sui suoi bisogni e desideri. Noi stiamo lavorando in questa direzione. Strutturare percorsi, vincere la sfida della ricettività diffusa con accoglienze anche particolari tra vigne e in castelli, formare guide specializzate: questi sono i nostri obiettivi, che perseguiremo continuando a collaborare, come abbiamo fatto fino ad oggi, con le realtà locali e regionali. Lo scopo ultimo è accogliere il turista ancor prima che arrivi, dandogli certezze su cosa troverà. Il resto lo faranno le Colline stesse, perché sono una destinazione Meraviglia che ai turisti non resterà che scoprire, vivendole". Quella di Visit Prosecco Hills verrà illustrata anche come esempio di networking che vede in affiancamento pubblico e privato, visto che la stessa Regione Veneto sostiene l’iniziativa delle imprese turistiche attraverso le opportunità offerte dal POR FESR. OT

 



Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

immagine della news

21/11/2021

Le colline del Prosecco diventano un (eco)museo

E’ stato presentato al Cirve di Conegliano il progetto “Ecomuseo delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene”, realizzato da un gruppo di giovani del corso Contamination Lab Veneto (C_Lab) dell'Università degli Studi di Padova

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×