04/12/2021pioggia debole

05/12/2021pioggia debole

06/12/2021sereno

04 dicembre 2021

Vittorio Veneto

Dal 1° luglio “rivoluzione” rifiuti

Cambia per carta e vetro la modalità di raccolta

| Claudia Borsoi |

immagine dell'autore

| Claudia Borsoi |

Dal 1° luglio “rivoluzione” rifiuti

VITTORIO VENETONovità, dal 1° luglio, per la raccolta di vetro, carta e pannolini in città. Savno adegua i contenitori alle modalità già in uso negli altri comuni del bacino Sinistra Piave: spariscono – per le utenze della zona urbana, e non per quelle servite da Igenio e delle zone montane - le borse di carta per la raccolta della carta e per i pannolini ci sarà un bidone dedicato. Dalle strade saranno rimosse le campane del vetro. A distanza di sei anni dall’avvio del porta a porta, partito il 1° marzo 2011, ecco dunque per gli utenti “nuove modalità tecnico-economiche di raccolta dei rifiuti domiciliari”.

 

CARTA. Dal 1° luglio, per la zona urbana i sacchetti di carta da 30 litri verranno sostituiti con un bidone carrellato da 120 litri di colore giallo. La raccolta manterrà cadenza quindicinale. I sacchetti fino ad oggi utilizzati per il conferimento della carta potranno comunque essere adoperati fino al 31 agosto 2017. La sostituzione borsa-bidone è in linea con le recenti normative in materia di sicurezza sul lavoro. Per le utenze condominiali, prive di spazio per l'esposizione dei rifiuti, è possibile richiedere bidoni condominiali.

 

PANNOLINI E PANNOLONI. Dal 1° luglio le utenze urbane che producono questo tipo di rifiuto – famiglie con bambini di età inferiore ai 3 anni o persone aventi diritto – saranno dotate di un apposito contenitore, un bidone carrellato da 120 litri, diverso da quello in uso per il secco. Potrà essere svuotato settimanalmente e i costi – si legge nella delibera di giunta che accoglie le nuove modalità operative del servizio – “saranno inseriti in tariffa e sostenuti da tutta la cittadinanza”.

 

VETRO. Entro il 3 luglio verranno rimosse da strade e piazze le 110 campane del vetro da 2.400 litri ciascuna. Il vetro sarà raccolto nella zona urbana porta a porta, dotando ciascuna utenza domestica di un bidone carrellato verde da 120 litri, da 240 litri per quelle non domestiche. Lo svuotamento avverrà una volta al mese e il calendario sarà trasmesso da Savno a tutte le utenze.

 

IGENIO. Per le zone centrali della città servite dal sistema Igenio, il multi-cassone mobile che viene posizionato in giornate ed orari prestabiliti, le modalità cambieranno solo per il vetro. La carta continuerà ad essere smaltita con i sacchetti di carta e il vetro sarà conferito in un contenitore dedicato abbinato ad Igenio. A chi dovrà smaltire pannolini e pannoloni, Savno consegnerà un’ulteriore chiave di apertura della vasca dedicata. Carta, secco, plastica e umido continueranno dunque ad essere conferiti nei sacchetti forniti da Savno.

 

ZONE MONTANE. I rifiuti continueranno ad essere depositati, come dal 2011, nelle apposite casette di legno, che saranno ora dotate di un contenitore per il vetro. Le modalità di raccolta per queste utenze (Fais Basso, Fadalto e Crosetta) rimarranno dunque invariate.


COSTI. Il costo d’investimento di questa “innovazione” è di 600.441,60 euro che – si legge in delibera – “verrà ammortizzato in 5 anni”.

 

Agli utenti, Savno sta recapitando apposita comunicazione, con indicazioni per il ritiro dei nuovi bidoni per le utenze urbane (escluse quelle montane e quelle servite da Igenio). Saranno consegnati 11.140 bidoni carrellati per la carta, 500 bidoni per pannolini, 11.140 bidoni da 120 litri per il vetro e 500 da 240 litri.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×