19 ottobre 2021

Conegliano

Da Conegliano a Los Angeles: IRKO l’ingegnere del suono dei big

“Negli anni ho lavorato con Jay Z, Snoop Doog, Jackie Jackson... e a breve uscirà quello fatto con Fedez"

| Marta Tion |

immagine dell'autore

| Marta Tion |

Maurizio Irko Sera

CONEGLIANO - Maurizio Irko Sera è un mixing engineer, un ingegnere del suono. Un coneglianese che ha appena finito di mixare l'ultimo album dell'eclettico artista, rapper, produttore, stilista americano Kanye West. "Donda" è il titolo, a poche ore dalla sua uscita, già disco più ascoltato del 2021, con 60 milioni di ascolti. Ma ecco cosa ci racconta di lui.

Di che cosa ti occupi?
“Hai presente nei film il classico tizio nella stanza dietro un mixerone? Ecco quello sono io che pigio i tasti. Mi occupo principalmente di musica urban.”

Com'è nata questa passione?
“La mia più grande passione era l'audio, che ho approfondito grazie ad un corso nella zona. I bassi! Ho passato circa dieci anni a lavorare a diversi progetti musicali, facendo il dj o occupandomi dei pezzi di rapper locali. Ho aperto anche un mio studio a Treviso. Poi gradualmente ho cominciato a poter selezionare alcuni lavori piuttosto che altri e sono volato a New York nel 2006. Già nei primi anni 2000 ero diventato semi conosciuto grazie a MySpace, dove pubblicavo i miei lavori ed ero riuscito a creare un buon network di persone anche all'estero. Negli anni ho lavorato anche con Jay Z, nel 2009, ma anche con Snoop Doog, Jackie Jackson... Oltre a questo ultimo disco, a breve uscirà quello fatto con Fedez.”


Cosa ti sei portato da Conegliano a Los Angeles?
“Pensavo ultimamente di aver assorbito l'idea della classica impresa trevigiana, l'ho notato osservando come si comporta mio padre con i suoi clienti. Credo di avere un'idea imprenditoriale molto simile. Infatti, il mio ultimo progetto che ultimerò tra pochi mesi è uno studio personale qui, con due appartamenti, due studi, a cui collaborerà anche Stefano Moro, un altro giovane ragazzo anche lui, pensa, Coneglianese! La creazione di un pezzo funziona infatti come per chi è in una band: c'è una parte di registrazione, dove Stefano ha lavorato proprio per questo album e la parte di mixaggio, la mia. Non vedo l'ora che sia finito lo studio!! Come una sorta di mia "fabbrichetta" per dirla alla veneta”.

In che cosa consiste il tuo lavoro?
“In breve vengo contattato dai produttori, che mi chiedono di migliorare la musica dell'artista, tramite il mio mixaggio. Ogni giorno mi ci metto e di volta in volta ci lavoro sopra, per migliorarla sempre di più.”


Secondo te cosa esprime Kanye nel suo album?
“Questo è esattamente lo specchio di Kanye. E' un artista estremamente eclettico, qui esprime tutti i suoi lati musicali ed episodi personali. Ci sono pezzi infatti pieni di bassi, altri no, altri ancora con batterie fortissime, ecc. Ha un team pazzesco dietro, ognuno specializzato in qualche strumento o funzione, dalla batteria all'organo”.

Che progetti hai per il futuro?
“Continuare a fare quello che mi piace, finire il mio studio qui e poi ho altre due passioni, i farfallini (papillon) ne ho circa 300... in più le automobili, quelle un po’ particolari. Vorrei aprire una sorta di mio garage personale”.

Attualmente ci sono moltissimi giovani che provano a fare musica, che consiglio daresti loro?
“Beh, oltre a seguire il tipo di musica a cui sono appassionati, consiglierei senz'altro di trovare il loro audience, è fondamentale. Se scopri che in un qualche luogo, qualcuno o più di qualcuno, ti ascolta, apprezza il tuo stile, focalizzati su quello, "bella lì", ottimo, continua a fare quello”.

di Marta Tion

 

LINK
Instagram Irko Studio Beat
IRKO - Youtube
www.irko.it
Facebook - IRKO Studio Beat

 

 

 


| modificato il:

foto dell'autore

Marta Tion

Leggi altre notizie di Conegliano
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×