28 febbraio 2021

Treviso

Crisi artigianato: dopo 20anni chiude il laboratorio "Antica arte del restauro"

Spariscono le antiche professioni, come quella di Denis e Lara restauratori di tappeti antichi

|

|

Crisi artigianato: dopo 20anni chiude il laboratorio

TREVISO - La crisi non da tregua e colpisce anche chi da anni porta avanti con passione vecchie professioni, quasi scomparse, tramandate da generazioni, caratterizzate dalla tecnica, dalla preparazione e dalla alta professionalità della persona. 

 

A Treviso ogni giorno assistiamo, purtroppo, a chiusure di attività artigianali così specializzate e di nicchia, difficili da ritrovare. Come quella di Denis Lucato e Lara Forgiarini, artigiani e restauratori di tappeti antichi e arazzi costretti a chiudere il laboratorio "Antica arte del restauro" di Villorba. “Da più di vent’anni – dichiara Denis Lucato – gestivo con orgoglio e passione questo laboratorio di manutenzione, conservazione, restauro di tappeti antichi e arazzi. Con grande soddisfazione professionale io e la mia collega Lara abbiamo restaurato veri e propri capolavori di proprietà di principi e principesse, tappeti che provenivano dallo Scià di Persia, dal Re d’Egitto, da grandi dinastie di famiglie italiane ed europee. Ma ora siamo costretto a dire basta perché la crisi economica scoraggia i clienti, non abbiamo accesso al credito e le banche ci voltano le spalle, i costi fissi sono sempre più alti e non abbiamo altra scelta se non quella di cessare l’attività".

Denis Lucato al lavoro nel suo laboratorio 

"E’ una sconfitta per me che ho sempre avuto una grandissima passione per il mio lavoro, ho viaggiato tanto nei paesi dove i tappeti sono un’arte, mi sono documentato e ho studiato per essere sempre aggiornato sulle nuove tecniche. Purtroppo però non ci sono alternative, a fine anno chiuderemo l’attività e venerdì 4 ottobre cominceremo una svendita straordinaria a prezzi di realizzo di tappeti, arazzi, tessuti raccolti in più di vent’anni. Desidero ringraziare di cuore i miei clienti che mi sono stati vicini in questi anni e che hanno apprezzato il mio lavoro. Sicuramente resterà viva in me la grande passione per quella che io considero una forma d’arte, vorrà dire che nel futuro mi dedicherò al restauro dei tappeti come hobby e non più come lavoro”.

 



Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×