28/05/2022temporale

29/05/2022nuvoloso

30/05/2022nuvoloso

28 maggio 2022

Vittorio Veneto

Covid, il vittoriese in Russia: "Qui lo reputano un'invenzione occidentale"

La testimonianza di Alessio Gava, professore giramondo

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

Covid, il vittoriese in Russia:

VITTORIO VENETO - “Il Covid? Qui alcuni sostengono che è un’invenzione occidentale”. Alessio Gava, professore giramondo, attualmente si trova in Russia. Il 51enne vittoriese, infatti, insegna matematica e fisica presso il liceo linguistico italiano “Italo Calvino” di Mosca. Dopo le esperienze in Marocco e in Brasile, l’insegnante sta iniziando a conoscere anche la cultura e le usanze russe.

 

Come interpretano la pandemia lì in Russia?

Sono solo al mio ‘terzo mese di vita’ a Mosca e le difficoltà della lingua non mi permettono di informarmi con i media locali. Perciò non conosco la posizione dei politici russi in materia di Covid. L’espressione viene però da una persona istruita e con una certa posizione accademica; riflette un clima generale da ‘guerra fredda’ che mi pare ancora persista tra la gente. Per entrare in Russia, tuttavia, bisogna presentare il risultato negativo di un test PCR eseguito solo 48 ore prima dell’atterraggio. Nei musei e nei teatri del paese si viene ammessi solo se in possesso dell’equivalente russo del green pass (purtroppo quello europeo non viene accettato). Ma la resistenza a considerare la pandemia come un problema reale, da parte della popolazione, è notevole. Nel volo tra Mosca e Francoforte che ho preso il giorno di natale, gli assistenti di volo hanno trascorso buone parte del tempo a discutere animatamente con la maggioranza dei passeggeri affinché questi si decidessero ad indossare la mascherina; dopo soli trenta minuti di volo, è stato annunciato che si sarebbero adottate misure quali riferire alle autorità tedesche, all’atterraggio, i nomi dei passeggeri che insistevano in tale atteggiamento. Mai visto nulla di simile…

 

E il vaccino Sputnik? In Russia viene utilizzato solo quello?

Mi sono informato con i colleghi russi. Ne esiste anche un altro, il CoviVak. La popolazione si può vaccinare con uno o con l’altro.

Hai vissuto anche in Brasile in questi anni davvero difficili. Che differenze noti tra i due paesi?

Sono due paesi di dimensioni continentali, ma con storie e collocazioni geografiche molto diverse. Ho sentito di recente un commentatore affermare che un filo conduttore che lega le varie esperienze politiche e di governo attraverso cui la Russia è passata negli ultimi due secoli, dagli zar alla situazione attuale, passando per il periodo sovietico, è una sorta di ‘vocazione imperiale’. In Russia tutto è imponente e il passato non viene affatto rinnegato, ma considerato come un periodo in cui il paese aveva voce in capitolo nel mondo. Il Brasile invece sembra avere la vocazione opposta. Una quindicina di anni fa stava vivendo un periodo di espansione economica e di crescita di prestigio mondiale senza precedenti nella sua storia. Ora è tornato ad essere “America’s backyard”, ‘senza arte né parte’, di nuovo inserito nel triste elenco dei paesi in cui si soffre la fame...

 

Come siamo visti noi italiani?

Vale per la Russia quello che vale per il Brasile; ma anche per il Marocco, dove ho trascorso quasi un anno prima di venire a Mosca. Gli italiani sono ben visti quasi ovunque e questo paese non fa eccezione. Del resto, il legame tra Italia e Russia è di vecchia data, basti pensare agli architetti italiani che hanno lavorato alla corte degli zar, per citare solo un esempio. O agli artisti e intellettuali russi che hanno o avevano un legame speciale con il nostro paese; come per esempio Andrej Tarkovskij. Ma ho citato il Marocco. A Casablanca, lo scorso anno, un addetto alla sicurezza di uno shopping center, che aveva vissuto e lavorato per alcuni anni nel nostro paese, mi ha detto: “Voi italiani siete eccezionali. L’unico problema del vostro paese è che intorno avete Francia, Svizzera, Austria, eccetera”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×