28/05/2022temporale

29/05/2022nuvoloso

30/05/2022nuvoloso

28 maggio 2022

Nord-Est

Covid: Veneto, al via 'tamponi uscita' in farmacia

Positivi 13 lavoratori Fondazione Arena Verona in Oman

|

|

foto d'archivio

VENEZIA - Come ogni lunedì i contagi da Coronavirus sono in calo in Veneto, dove nelle ultime 24 ore sono stati 6.188, per un totale di malati da inizio pandemia di 1.015.150 unità.
I decessi sono 17, per un totale dall'inizio della crisi sanitaria di 12.955 vittime.

I cittadini attualmente positivi e in isolamento sono 283.494. I posti letto occupati da malati Covid in area medica sono 1.705 (-22), invece quelli in terapia intensiva salgono a 186 (+3). Per quanto riguarda la campagna vaccinale, sono 10.139.945 le dosi totali inoculate, ieri 31.814, di cui 2.038 prime dosi (3.266.092), 4.016 seconde dosi (4.285.064) e 25.760 i booster (2.588.789). Il Veneto ha utilizzato il 100,7% delle dosi fornite.

Intanto oggi, dopo che il Ministero della Salute ha recentemente confermato la possibilità di utilizzare anche i test antigenici di prima generazione anche per determinare la guarigione e la fine del periodo di isolamento, la Regione del Veneto ha provveduto a far effettuare il test presso il Medico curante e presso le Farmacie, presentando specifica documentazione. Una decisione che però, secondo il Pd, sarebbe rimasta al momento sulla carta: "Valutiamo positivamente - afferma una nota del gruppo consiliare dem - la scelta di allargare alle farmacie la possibilità di effettuare i test antigenici di fine isolamento, anche per decongestionare i Centri tampone, però non si può improvvisare. È un'iniziativa che andava studiata in modo migliore, perché si tratta di un ulteriore carico di lavoro in un periodo già abbastanza complicato, visti gli oltre sei milioni di test effettuati in tre settimane". Federfarma ha reso noto di aver avviato operativamente il servizio nel pomeriggio, in oltre 1.000 farmacie regionali.

Sono tredici, intanto, i lavoratori della Fondazione Arena di Verona risultati positivi al Covid al momento di partire per rientrare dalla tournée in Oman. Si tratta di componenti dell'orchestra e del coro areniano e dello staff della Fondazione lirica, che si apprestavano a tornare in Italia dopo la trasferta nel Paese mediorientale, dove è andato in scena in prima mondiale il Rigoletto di Giuseppe Verdi nell'ultimo allestimento firmato da Franco Zeffirelli. I soggetti positivi dovranno restare in isolamento per una settimana in un albergo della capitate Muscat e solo dopo un tampone con esito negativo potranno tornare in Italia con un altro volo.

 



Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×