14/07/2024poco nuvoloso

15/07/2024sereno

16/07/2024sereno

14 luglio 2024

Montebelluna

Covid in Veneto: “Il re è nudo”

Laura Puppato replica a chi l’ha accusata di fare allarmismi

| Ingrid Feltrin Jefwa |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

Laura Puppato, Luca Zaia

MONTEBELLUNA – Lunedì nel corso di una conferenza stampa davanti all’ospedale di Montebelluna, da dove era partito il grido di allarme dei sanitari per la situazione venutasi a creare sul fronte Covid, Laura Puppato e i consiglieri comunali dem aveva fatto dichiarazioni che non erano certo passate inosservate. All’indomani c’è chi si è sentito in dovere di controbattere, accusando di eccessivo allarmismo l’ex senatrice e gli appartenenti all’opposizione cittadina.

“Per fortuna che creavamo allarmi noi!”: risponde Puppato dopo che il presidente del Veneto vista la gravità della situazione ha proposto la zona rossa. “Il fatto sia giunta la denuncia sui posti letto reali di terapia intensiva credo sia stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso, scoprendo la verità tragica. Adesso la fa lui la zona rossa. Esattamente quello che gli abbiamo chiesto di fare visto che è in suo potere da sempre, solo che poteva evitare di farlo generalizzato perché avrà ricadute economiche importanti, utilizzando i dati territoriali a sua disposizione e dunque facendolo ad hoc ma questo significherebbe "governare" i problemi non solo proclamare”.

Nella sua risposta l’ex senatrice considera anche la singolarità dei dati: “Piccolo particolare, oggi (ieri per chi legge) dice che le terapie intensive e le sale chirurgiche sono sature, strano fino a ieri eravamo al 40% di occupazione e non vi sono stati numeri in aumento di molto da ieri a oggi... il Re è nudo”.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×