20 settembre 2021

Esteri

Covid e origine virus, per la Cina "arroganza" dell'Oms

La Cina si dice "scioccata" dai piani dell'Organizzazione mondiale della Sanità per la seconda fase di studio sulle origini del Covid-19

|

|

Covid e origine virus, per la Cina

MONDO - La Cina si dice "scioccata" dai piani dell'Organizzazione mondiale della Sanità per la seconda fase di studio sulle origini del Covid-19 in Cina. Lo fa tramite il vice direttore della Commissione sanitaria nazionale, Zeng Yixin, che - si legge sul Global Times - ha parlato di "mancanza di rispetto per il buonsenso e arroganza nella proposta".

 

La Cina, ha detto Zeng durante una conferenza stampa secondo quanto riporta l'agenzia Xinhua, spera che l'Oms tratti il tracciamento delle origini del Covid-19 come una "questione scientifica", senza "interferenze politiche" e promuova un lavoro da portare avanti "in più Paesi e regioni del mondo". Per Zeng, quello che ha riguardato la prima fase delle indagini "non va ripetuto".

 



Dello stesso argomento

immagine della news

23/05/2021

Covid, Oms: "9 morti al minuto nel mondo"

Il monito del direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità in occasione del Global Health Summit: "Le persone continueranno a morire finché persisterà la disparità globale nei vaccini"

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×