02 dicembre 2020

Montebelluna

Il Covid ha cancellato tutti gli eventi ma a Caonada ci pensa il Comitato civico a ravvivare l’estate

L’esposizione “Caonada in mostra” racconterà la storia della frazione montebellunese

| Ingrid Feltrin Jefwa |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

Caonada in mostra

MONTEBELLUNA – Le misure di sicurezza sanitaria imposte dall’emergenza pandemica hanno di fatto imposto la cancellazione delle più importanti manifestazioni montebellunesi da qui l’iniziativa del Comitato civico di Caonada che per ravvivare questa inconsuete estate ha pensato di dare vita ad un’esposizione.

Dal giorno 24 al giorno 27 nella scuola dell’infanzia della parrocchia sarà possibile visitare l’esposizione Caonada in mostra. “La mostra sarà costituita da una serie di foto che ripercorrono il passato di Caonada sotto svariati punti di vista: le famiglie, le due guerre, il lavoro nei campi, i parroci e la vita parrocchiale, l’asilo etc. – spiega Roberto Luzzato -. A questa raccolta si aggiungeranno delle bozze originali del progetto dell’attuale chiesa e del campanile e alcuni documenti che testimoniano la vivacità dell’area sin dai secoli XVI-XVII”.

Tante le curiosità e le notizia inediti, come spiega Luzzato: “Un esempio: il nome “Caonada” non è affatto legato all’espressione “Caput nautae” (“capo del navigante”), come molti credono, poichè nella frazione non vi fu mai un porto fluviale, ma più probabilmente è il risultato di una semplificazione linguistica da “Callis novata” (strada rinnovata)”. Insomma, tanti motivi per visitare quest’esposizione che per Caonada non ha procedenti.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa
Direttore responsabile

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×