27 gennaio 2021

Italia

Covid, da pianista a rider: muore d'infarto sul lavoro a 40 anni

Adriano Urso era un quotato pianista jazz. Per l'impossibilità di suonare dal vivo ha dovuto cercare un altro impiego. Si è spento mentre spingeva la sua auto in panne durante una consegna

| Gianandrea Rorato |

| Gianandrea Rorato |

Adriano Urso

ROMA - Si spegne a causa di un infarto il pianista jazz romano Adriano Urso: aveva perso il lavoro a causa dello stop ai concerti importo dal Covid-19.

E dunque lavorava come free rider per la piattaforma Just Eat, facendo consegne a domicilio.

Lo scorso 10 gennaio il quarantenne è stato stroncato da un infarto che lo ha colto mentre spingeva la sua auto durante le consegne a domicilio.

Lutto in questi giorni nel mondo del jazz e della musica romana.

Adriano Urso, diplomato al Conservatorio, quella sera stava portando la cena ad un cliente di Roma Sud. Erano circa le ore 21 quando la sua auto, una Fiat 750 d'epoca si è fermata in via Madrid senza più ripartire. Così Adriano è sceso dalla vettura e, insieme a due passanti intervenuti per aiutarlo, ha provato a spingerla.

Ha però accusato un malore, probabilmente un infarto, e si è accasciato al suolo. Purtroppo inutile l'intervento del personale sanitario arrivato in ambulanza, che ha tentato a lungo di rianimarlo, per il pianista non c'è stato purtroppo nulla da fare.
 

 


| modificato il:

Gianandrea Rorato

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×