13 maggio 2021

Treviso

Covid, da lunedì vaccino agli 81enni trevigiani e poi ai più anziani

Sabato tocca alla scuola e domenica è il turno di 2.200 operatori sanitari pubblici e privati

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

vaccino Covid

TREVISO - Mentre a Treviso risalgono i contagi e aumentano gli accessi ai Covid Point per effettuare il tampone in modalità drive-in, prosegue a pieno ritmo la campagna vaccinale dell’Ulss 2. Oggi all’ospedale Cà Foncello di Treviso è stato somministrato il farmaco a circa 160 pazienti affetti da fibrosi cistica.

Da lunedì 1 marzo invece tocca alla classe 1940. Sono circa 7.200 i trevigiani 81enni che saranno vaccinati contro il Covid fino all’8 marzo. Intanto nella giornata di domani, nei quattro centri dedicati nella Provincia, Villorba, Oderzo, Godega Sant’Urbano e Riese Pio X, sarà somministrata la prima dose di vaccino a 2.900 persone tra docenti e personale delle scuola.In campo l’équipe sanitaria dell’Ulss 2 che inietterà il farmaco AstraZeneca.

 Domenica 28 febbraio, si prosegue nei centri vaccino di Villorba, Riese Pio X e Godega, con i circa 2.200 tra operatori sanitari pubblici e privati non ancora vaccinati.
La prossima settimana oltre agli 81enni verranno convocati per la somministrazione della seconda dose gli ospiti delle strutture per la disabilità e domenica 7 marzo all’ospedale Cà Foncello le persone trapiantate.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×