23 ottobre 2021

Treviso

Covid, contagi in aumento, Benazzi: "Tanti positivi non rispettano la quarantena"

"I pranzi di Natale e il mini lockdown non hanno aiutato, è mancato il rispetto delle regole"

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

Covid: controlli della polizia

TREVISO - C’è grande preoccupazione per l’alto numero di contagi da Covid in Provincia di Treviso. Il numero dei positivi, nonostante il mini lockdown, non accenna a diminuire. Anzi, è in preoccupante aumento così come la pressione sugli ospedali.

I pranzi di Natale non ci hanno certo aiutato perché stiamo ricevendo negli ospedali molti positivi in più rispetto a prima. Significa che in molti non hanno rispettato le regole”, esordisce il direttore generale dell’Ulss2 Francesco Benazzi, facendo il punto sulla situazione dei contati nella Marca.

Oggi, sabato 2 gennaio, sono 524 i positivi ricoverati, 45 i pazienti ricoverati nelle Terapie Intensive e purtroppo altri 10 i decessi. In totale sono stati fatti 409 mila tamponi nei Covid Point della Marca.

Ma l’Ulss2 lancia l’allarme sul mancato rispetto delle regole da parte dei tanti trevigiani positivi che si trovano in quarantena. “E’ vero che facciamo tanti tamponi ma non c'è spiegazione logica per questi contagi che non diminuiscono soprattutto se guardiamo al lockdown. In molti casi - sottolinea Benazzi - si tratta di persone in quarantena che escono comunque di casa, senza rispetto per se stessi e per gli altri, o addirittura persone che non si rendono reperibili dando volontariamente numeri di telefono falsi agli operatori che si occupano dei tracciamenti. Questi sono comportamenti poco etici che ci espongono a un numero di contagi elevatissimo. Se siete in quarantena dovete stare in casa”.

Per questo l’Ulss2 ha intenzione di chiedere al Prefetto di Treviso, Maria Rosaria Laganà, maggiori controlli: “Chiederò anche al Prefetto di aumentare i controlli, tramite le forze dell’ordine, perché i segnali che abbiamo avuto in queste ultime settimane di lockdown sono negativi”.

Il direttore generale Ulss2 Benazzi e il direttore sanitario Dalla Barba

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×