11 agosto 2020

Treviso

Covid, altri due positivi nella Marca: una donna del Kosovo e un’ospite del Bon Bozzolla

Nuovi sviluppi relativamente al focolaio nella casa di riposo di Farra di Soligo

| Ingrid Feltrin Jefwa |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

Reparto malattie infettive a Treviso

FOTO: reparto malattie infettive dell'ospedale Ca' Foncello di Treviso

 

TREVISO Due nuove positività al Covid-19 nel territorio dell’Ulss 2 Marca Trevigiana. Il primo caso riguarda una donna di 68anni originaria del Kosovo che però non ha nessuna relazione con i pazienti già riscontrati che provengono dalla stessa area geografica. “La paziente, portata in ambulanza al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Conegliano ieri pomeriggio – spiegano dell’Ulss 2-, in quanto manifestava febbre e problemi respiratori, a seguito dell’esito del tampone è stata ricoverata nel Reparto di Malattie Infettive del Ca’ Foncello”.

L’azienda sanitaria inoltre ha fatto il punto sugli ultimi sviluppi al Bon Bozzolla: “In relazione a questo nuovo caso, sul quale sono in corso gli approfondimenti epidemiologici per individuarne la genesi, sono state sottoposte a tampone 15 persone, contatti stretti della paziente. La seconda positività è emersa nell’ambito di un’ulteriore tranche di tamponi di controllo effettuati oggi in correlazione al focolaio del Bon Bozzolla: si tratta di una delle pazienti della struttura di Farra, risultata negativa al primo tampone effettuato sabato, per la quale è stata ritenuta opportuna la ripetizione del test. La paziente è stata portata in isolamento nell’apposito nucleo attivato al Bon Bozzolla”.

Ricapitolando: “Complessivamente nella giornata odierna a Farra sono stati sottoposti a test: 15 ospiti, 5 visitatori, 8 dipendenti. Tutti, tranne un ospite, sono risultati negativi. Sempre in relazione al focolaio di Farra oggi sono stati sottoposti a test, a titolo di massima precauzione, 165 tra ospiti e operatori della Casa di Riposo Villa Tomasi di Spresiano, dalla quale proveniva il primo paziente positivo del Bon Bozzolla. Tutti sono risultati negativi. Per quanto concerne le condizioni di coloro che erano risultati positivi al primo round di test del Bon Bozzolla, l’anziano ricoverato in Malattie Infettive a Treviso è in graduale miglioramento; restano asintomatici gli altri ospiti isolati in struttura e i due operatori, in quarantena a domicilio”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×