24 gennaio 2021

Vittorio Veneto

Covid: 25mila euro di mancate entrate per Abaco per i parcheggi a Vittorio Veneto

Sotto Natale parcheggi gratuiti nella giornata di sabato

| Claudia Borsoi |

immagine dell'autore

| Claudia Borsoi |

Strisce blu

VITTORIO VENETO – Abaco, società che gestisce la sosta a pagamento a Vittorio Veneto, ha quantificato per il 2020 mancate entrate per oltre 25mila euro. La pandemia da Covid-19 ha avuto ripercussioni anche sulle abitudini di sosta dei vittoriesi, e non, negli stalli blu presenti in città, ma anche nel multipiano di piazza Medaglie d’Oro e in quello del Pra’ San Marco di piazza Foro Boario.

 

Durante il lockdown con ordinanza il sindaco Antonio Miatto aveva sospeso la sosta a pagamento negli stalli blu presenti in città, reintrodotta poi solo da maggio. La riduzione degli spostamenti in città e il minor accesso ai negozi del Centro e di Serravalle – calo di vendite testimoniato anche dai commercianti come pure dai pubblici esercenti – ha quindi inciso nei mesi successivi. E ora, avvicinandosi la fine dell’anno, tirando le somme Abaco ha quantificato al momento “un saldo negativo superiore ai 25mila euro”. Per questo ha chiesto all’amministrazione comunale “a compensazione di tali minori entrate di poter usufruire della proroga tecnica del contratto fino al 31 dicembre 2021”.

 

L’amministrazione ha dato il suo benestare alla richiesta, stabilendo dall’altro la gratuità della sosta nei parcheggi a pagamento della città per tutta la giornata del sabato (e non solo quindi il pomeriggio), da sabato 5 dicembre a sabato 9 gennaio 2021, un modo per venire incontro alle attività economiche cittadine.

 



foto dell'autore

Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×