04 giugno 2020

Nord-Est

Coronavirus, Zaia: "Consideriamo il Veneto tutta una zona rossa"

| commenti |

| commenti |

Coronavirus, Zaia:

"Noi ci consideriamo tutta una zona rossa, trovo assurdo pensare che lo sia solo una parte della Lombardia, cosi' come per il Veneto e l'Emilia-Romagna". Lo ha sottolineato il presidente del Veneto, Luca Zaia, nella sede della task force Coronavirus, a Marghera.

 

"Siamo ormai toccati da vicino - ha proseguito Zaia - da un lato perche' i focolai ci sono in tutte le province del Veneto, dall'altro perché comunque il danno diretto e indiretto l'economia lo subisce sempre, sia che abbia un cittadino malato sul suo territorio o che non ce l'abbia. Noi porteremo avanti questa sfida facendo capire che realta' come le nostre, Veneto, Lombardia ed Emilia-Romagna, rappresentano sostanzialmente il Pil italiano, e quindi la recessione del Veneto e' la recessione del Paese".

 

Zaia ha quindi ribadito che nella videoconferenza con il premier Giuseppe Conte, nel pomeriggio, "presenteremo una serie di misure assieme alle altre regioni delle zone rosse, Lombardia ed Emilia-Romagna e chiederemo misure urgenti per il mercato, per le imprese, per il turismo in particolare e una campagna di promozione a livello internazionale del nostro tessuto produttivo".

 

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×