25 settembre 2021

Treviso

Coronavirus, Oltre il Labirinto apre uno sportello di ascolto per le famiglie

"Il servizio gratuito offre la possibilità di parlare con uno specialista e vuole essere di aiuto alle famiglie di persone con autismo"

|

|

mario paganessi

TREVISO - In questa delicata fase di contenimento al contagio covid-19, le famiglie di figli con autismo sono messe a dura prova. Molte le richieste di aiuto e ascolto, per un supporto psicologico, che Fondazione Oltre il Labirinto ha ricevuto in questi ultimi giorni.

“La situazione è straordinariamente grave e complessa per tutti, ma lo è ancora di più per chi ha un figlio o una figlia con autismo – spiega Mario Paganessi direttore della Fondazione - Per questo motivo Oltre il Labirinto ha deciso di dare un piccolo contributo a tutte queste famiglie, mettendo a disposizione uno sportello di ascolto e supporto telematico con la disponibilità della dottoressa Paola Matussi, la nostra psicologa e mediatrice famigliare.”

Il servizio, completamente gratuito, offre la possibilità di parlare con uno specialista e vuole essere di aiuto alle famiglie di persone con autismo nell’emergenza psicologica che stiamo vivendo.
Per accedervi, è sufficiente inviare una mail a pmatussi@oltrelabirinto.it, indicando i propri riferimenti per poter essere contattati e concordare l’appuntamento telefonico o con le piattaforme web.

“Per noi genitori l’ansia non è solo quella che ci accomuna a chiunque altro cittadino” - prosegue Mario Paganessi - “ma è come se quel mondo assimilabile ad un caleidoscopio costruito a fatica fosse andato in mille pezzi e quei pezzi sappiamo che non riusciremo a rimetterli insieme in tempi brevi. Crediamo, quindi, che un servizi di supporto psicologico, in questa fase, sia davvero necessario e urgente, e lo mettiamo volentieri a disposizione”.

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×