21 settembre 2020

Treviso

Coronavirus nel trevigiano, 12 nuovi casi in un'azienda

Trovate 12 nuove positività dopo quelle di altri tre colleghi evidenziate nei giorni scorsi

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

Coronavirus nel trevigiano, 12 nuovi casi in un'azienda

Un focolaio, con 12 nuovi positivi, è stato “scoperto” in un’azienda di un comune dell’hinterland trevigiano. Nella ditta erano stati sottoposti a tampone una quarantina di dipendenti, dopo che tre erano risultati contagiati nei giorni scorsi.

 

Dopo lo screening – come riportato dal bollettino serale dell’Ulss 2 - è emersa la positività di altri lavoratori (11 di origine straniera e uno italiano), che ha fatto salire il numero dei nuovi casi a 12. Sono quindi in tutto 15 i dipendenti dell’azienda che sono risultati contagiati.

 

A questi si aggiunge – sempre nel report serale diramato dall’azienda sanitaria – anche un altro caso “singolo” nel trevigiano, non collegato al cluster dell’azienda. 

 

Sia per quanto riguarda la ditta, sia per quanto riguarda l’altro contagiato, l’Ulss 2 ha fatto sapere di aver avviato l’indagine epidemiologica.

 

E nell'ambito dell'indagine sul nuovo cluster il Sisp (Servizio di Igiene e sanità pubblica) sta verificando eventuali possibili correlazioni, dirette o indirette, con il focolaio all’ex caserma Serena. La ditta in cui sono emerse le 15 positività non rientrava nella lista dei datori di lavoro dei migranti dell'ex caserma occupati fornita all’Ulss.

 

Tutti i 13 nuovi positivi evidenziati nella serata di oggi sono stati posti in isolamento a domicilio. Contando anche il bollettino diramato poco dopo le 12, sono in tutto 23 i nuovi contagi registrati nella provincia di Treviso comunicati oggi dall’azienda sanitaria.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×