28 settembre 2020

Conegliano

Coronavirus, Conegliano deserta: “La città è assediata dai piccioni”

Gianelloni:“Una pulizia straordinaria e una sanificazione si rendono più che mai necessarie”

|

|

Coronavirus, Conegliano deserta: “La città è assediata dai piccioni”

CONEGLIANO - Giorni difficili per la città di Conegliano durante l'emergenza sanitaria, la città è assediata dai piccioni. I pennuti stanno sporcando le strade ed i marciapiedi del paese, come ha segnalato la consigliera di minoranza Isabella Gianelloni che ha chiesto attraverso un'interpellanza l'intervento dell'amministrazione comunale. "L'epidemia prima o poi passerà, nel frattempo noi restiamo a casa. A rimanere intatti sono i problemi della città che vanno comunque affrontati da chi ne ha le competenze e il dovere. Ci stiamo accorgendo dell'importanza dei piccoli negozi di prossimità, del valore del commercio e del piccolo artigianato nei nostri centri adesso che tutto è chiuso, o quasi-ha dichiarato la consigliera del PD Isabella Gianelloni- A farla da padroni sono ovunque i piccioni, che stanno lordando più di prima marciapiedi, portici, angoli della strada, ben contenti, fra l'altro, di bivaccare fra l'erbetta che cresce rigogliosa sull'acciottolato. Una pulizia straordinaria e una sanificazione si rendono più che mai necessarie".

 

 

Ha proseguito il consiglierei:"Considerato che la situazione di emergenza sanitaria, economica e sociale dovuta all'epidemia di Covid-19 ha modificato abitudini, orari, apertura delle attività commerciali. Visto che via XX Settembre e via Ongaro, che già normalmente soffrono di problemi noti e sollevati più volte, si ritrovano ora ad avere due sole attività aperte, vale a dire la farmacia e l'edicola; normalmente i portici, i marciapiedi antistanti negozi e bar sono tenuti puliti dagli stessi commercianti e in questo periodo sono lasciati a se stessi; specialmente a causa del guano dei piccioni alcuni siti sono particolarmente sporchi, soprattutto in prossimità di Porta Dante, al punto che risulta addirittura difficile il passaggio a piedi di quanti si recano a fare la spesa quotidiana; il problema della pulizia davanti ai negozi sicuramente interessa anche altri luoghi della città, in cui gli esercizi commerciali sono chiusi; che molti residenti, per evitare di uscire di casa usufruiscono della consegna a domicilio della spesa da parte di molte aziende che in questo modo cercano di venire incontro alle persone e tentano di rimanere attive, che risulta problematica a causa della ZTL. Il sottoscritto consigliere chiede: Se questa amministrazione intenda chiedere e/o mettere in atto un piano di pulizia e sanificazione straordinaria, utile anche per l'igiene generale; Quali siano le azioni predisposte per evitare che quanti portano la spesa nelle case dei residenti in ZTL si ritrovino a dover pagare multe per la violazione del divieto di accesso".

 



Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×