22 giugno 2021

Montebelluna

Controlli degli impianti termici: diffide per chi non è in regola

Il vicesindaco: “Ne sono già stata inviate 15”

|

|

Controlli degli impianti termici: diffide per chi non è in regola

MONTEELLUNA - L’inverno è ormai alle porte, le temperature si stanno gradualmente abbassando e con esse sono ormai in funzione in tutte le abitazioni gli impianti termici.

“A tal proposito – recita una nota diffusa dal Comune di Montebelluna - si ricorda a tutti i cittadini che, secondo la D.G.R.V. 1363/2014 approvato dalla Regione del Veneto, tutti gli impianti termici sia nuovi sia esistenti, devono essere dotati del nuovo libretto d’impianto. Per gli impianti nuovi deve provvedere l’installatore, per quelli esistenti provvede il manutentore. 
 

Per gli impianti nuovi, l’installatore deve indicare per iscritto le manutenzioni necessarie e la loro periodicità compilando le apposite schede del Libretto a seconda della tipologia di impianto. Per gli impianti esistenti alla data del 15 ottobre 2014, è il manutentore che provvede in occasione del primo intervento.

Si ricorda inoltre che la manutenzione periodica è obbligatoria e, se non fatta, comporta una sanzione amministrativa a carico del Responsabile di impianto (Proprietario, l’Occupante (il legale rappresentante in caso di persona giuridica, il Locatario, l’Amministratore di Condominio, il Terzo Responsabile).

 

Contestualmente alla manutenzione periodica va fatto anche il controllo di efficienza energetica dei componenti dell’intero impianto, in caso di nuova installazione e dopo interventi che possano modificare l’efficienza energetica dell’impianto. Al termine delle operazioni di controllo di efficienza energetica dei componenti dell’impianto, l’installatore o il manutentore compila sempre il rapporto di controllo di efficienza energetica che deve firmare, consegnare al Responsabile di impianto ed entro i successivi 30 giorni trasmettere alla Regione per via telematica, con cadenza legata alla tipologia dell’impianto.

Il controllo di efficienza energetica riguarda gli impianti di climatizzazione invernale con potenza utile nominale maggiore o uguale ai 10 kW e gli impianti di climatizzazione estiva con potenza utile nominale maggiore o uguale ai 12 kW. Sono attualmente esclusi dal controllo di efficienza energetica, ma non dalla manutenzione e dal libretto, gli impianti di climatizzazione estiva e gli impianti alimentati esclusivamente con fonti rinnovabili, che comprendono le biomasse tra cui la legna da ardere, il cippato, il pellet ed i bricchetti”.
 

Per i Comuni sopra i 30mila abitanti, come Montebelluna, sono gli stessi Comuni ad essere tenuti agli accertamenti diretti sui rapporti di efficienza energetica inseriti nel catasto regionale CIRCE (il catasto unico degli impianti termici e dei Rapporti di Controllo di Efficienza Energetica della Regione del Veneto) e alle ispezioni sul rendimento energetico degli impianti nel proprio territorio.
 

“Al momento attuale - spiega il vicesindaco, Elzo Severin - il Comune ha inviato 15 diffide, invitando i cittadini a mettersi in regola, mentre ne sono in partenza circa un’altra ottantina. Si invitano quindi tutti gli interessati a verificare la scadenza del proprio rapporto di efficienza energetica e, se necessario, procedere con le verifiche in modo da mettersi in regola”.

 



Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

immagine della news

26/02/2015

Condominio ancora al freddo

Non è stato risolto il problema del riscaldamento dello stabile di Motta: «A quando l'assemblea?»

06/10/2008

ACCENDETE LA STUA!

Vittorio Veneto. Ordinanza per l'apertura anticipata del riscaldamento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×