03 aprile 2020

Montebelluna

Contrae il tetano: rischia la vita, ma si salva dopo mesi di cure

L’88enne ricoverata in Terapia intensiva per 53 giorni. Avrebbe contratto la malattia con una scheggia di legno

| commenti |

| commenti |

terapia intensiva

MASER Un’anziana di 88 anni residente a Maser ha rischiato la vita per aver contratto il tetano. Si è salvata dopo oltre quattro mesi di cure. A riportare la notizia è il Gazzettino di Treviso.

 

La donna è riuscita a farcela grazie alle cure a cui è stata sottoposta nel reparto di Terapia intensiva dell’ospedale di Montebelluna. Stando a quanto riporta il quotidiano, la malattia sarebbe stata contratta dall’anziana probabilmente per una scheggia di legno che le si era conficcata sotto la pelle di una mano.

Inizialmente i famigliari non immaginavano che potesse trattarsi di questo. Vedendo che non reagiva positivamente alle cure, è stato effettuato un esame diagnostico specifico, facendo emergere che aveva contratto il tetano.

 

È stata sottoposta quindi a delle trasfusioni per purificare il sangue, ma la situazione sembrava irreparabile, tanto che c’è stato il ricovero nel reparto di Terapia intensiva dell’ospedale di Montebelluna.

Solo con tanta pazienza l’anziana è riuscita a riprendersi e dopo 53 giorni di Terapia intensiva è stata trasferita in reparto. Alla fine ci sono voluti 125 giorni di ospedale perché potesse tornare a casa.

 

Leggi altre notizie di Montebelluna
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×