04 giugno 2020

Treviso

Conte:“Niente corse o camminate in compagnia, tolleranza zero per chi esce di casa”

Il sindaco Conte si scaglia contro chi in queste ore è fuori casa per la bella giornata: “Non c’è rispetto per chi sta rischiando la vita”

| Gloria Girardini | commenti |

| Gloria Girardini | commenti |

Conte:“Niente corse o camminate in compagnia, tolleranza zero per chi esce di casa”

TREVISO - Una domenica soleggiata quella di oggi e che per molti, troppi, è stata una valida scusa per mettere il piede fuori casa infrangendo così il decreto governativo. Azioni che sono state immortalate e trasmesse nei social da parte di alcuni cittadini. Feste in giardino, camminate in compagnia, jogging, immagini che hanno suscitato l’ira del primo cittaidino di Treviso, Mario Conte, che non ha risparmiato ai suoi concittadini una dovuto tirata di orecchie.

 

“Sono aumentati i numeri di contagi, di persone in terapia intensiva, di ricoverati nel reparto di malattie infettive e purtroppo sono aumentate le persone decedute per coronavirus-ha dichiarato il sindaco Conte- Ma con questa bella giornata la prima preoccupazione di molti è stata quella di andare a fare jogging o sport o una camminata in compagnia, a portare fuori il cane, a fare la spesa con la famiglia, fregandosene dei sacrifici che migliaia di persone stanno facendo in questi giorni nel tentativo di mettere in sicurezza la salute propria, della famiglia e della comunità”.

 

Ha proseguito Conte: “ Intensificherò i controlli e tutti quelli che verranno beccati all’aria aperta senza un valido motivo saranno denunciati. Ho visto attraverso i social network feste organizzate, persone che mostrano quanto fatto attraverso Instagram e Facebook, inconsapevoli che si sta creando un danno vero alla nostra comunità. Oltre al fatto che stanno mancando di rispetto a quelle persone che stanno rischiando la vita per lavorare quotidianamente nel tentativo di salvaguardare la salute di tutti”.

 

Ma poi il sindaco assume un tono più conciliatore e conclude: “So che con queste giornate è difficile rimanere all’interno delle abitazioni, ma dobbiamo fare un sacrificio, non siamo in vacanza stiamo attraversando una crisi mondiale. Farò di tutto perché queste uscite senza ragione si fermino. I numeri dei positivi sono in continuo aumento non abbiamo ancora raggiunto il picco”.

 



Gloria Girardini

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×