30 ottobre 2020

Benessere

I consigli contro l'insonnia

|

|

I consigli contro l'insonnia

Dormire è importantissimo per star bene ed allontanare i problemi di salute più comuni. Il riposo aiuta mente e corpo a funzionare meglio, tant'è che un sonno di qualità può migliorare la memoria, l'apprendimento, le capacità decisionali e la creatività. Inoltre, questo è direttamente collegato ad un rischio più basso di soffrire di diabete, problemi cardiaci, obesità e ictus. Tuttavia, qualità e quantità di sonno nella società moderna risultano largamente insufficienti. Chi ha bisogno di un aiuto per migliorare la qualità del riposo notturno, dovrebbe optare su alcuni prodotti di origine naturale, in grado di favorire il sonno. Qualche esempio? La melatonina, la valeriana e l’olio di CBD.

 

Lavanda

La lavanda aiuterebbe a indurre il sonno. Alcuni studi hanno mostrato persino come annusare l'estratto di lavanda per circa 30 minuti possa migliorare la qualità del sonno. Le ragioni di questa capacità trovano conforto nell'aromaterapia, pratica in uso da secoli in diverse parti del mondo, completamente priva di effetti collaterali.

 

Passiflora

La passiflora è un antichissimo rimedio contro l'insonnia. L'uso di passiflora per migliorare la qualità del sonno deriva dal Nord America, dove questa pianta veniva coltivata già durante il XVIII secolo. Gli effetti calmanti della passiflora sono stati dimostrati da alcune ricerche condotte sugli animali.

 

Valeriana

La valeriana è un'erba che cresce naturalmente sia in Asia che in Europa. Le sue radici vengono utilizzate come trattamento naturale per curare i sintomi di depressione, ansia e menopausa. Due studi recenti hanno confermato come 500-900 milligrammi di valeriana assunti prima di andare a dormire siano in grado di migliorare la qualità del sonno. Gli effetti collaterali negli adulti sono scarsi o inesistenti, nonostante permanga qualche dubbio circa l'uso della valeriana nel lungo periodo e in alcuni individui, tra cui le donne in gravidanza e in fase di allattamento.

 

Melatonina

La melatonina è un ormone prodotto dall'organismo umano, in grado di segnalare al cervello il momento in cui dedicarsi al riposo. La produzione della melatonina, infatti, è influenzata dalla luce solare: la sua secrezione aumenta durante le ore notturne e diminuisce al mattino. Per tale motivo, gli integratori a base di questa sostanza sono diventati molto popolari, soprattutto nei casi in cui la secrezione di melatonina risulta carente o temporaneamente interrotta, ad esempio in caso di jet-lag. Nello specifico, la melatonina riduce i tempi necessari a prendere sonno e aumenta la durata della fase di sonno profondo. Gli integratori a base di melatonina non presentano particolari controindicazioni, a patto che vengano usati per brevi periodi.

 

CBD

Il CBD (o cannabidiolo) sta pian piano emergendo tra i vari rimedi naturali contro l'insonnia. Questa sostanza deriva dalla canapa e proprio questo ne ha rallentato per anni la diffusione. Tuttavia, il CBD contiene numerose proprietà: è un forte analgesico, antidepressivo e antinfiammatorio. Viene utilizzato per favorire il relax e il sonno. Tutti i prodotti a base di CBD non contengono tracce di THC, l'unica sostanza contenuta nella canapa in grado di generare effetti psicotropi.

 

Pubbliredazionale

 


| modificato il:

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×