28 febbraio 2021

Conegliano

Conegliano, Zambon disponibile a candidarsi alle elezioni: "Sono qui"

“La mia presenza non è necessaria. Ma se è utile per trovare una soluzione, sono qui”

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

floriano zambon elezioni conegliano

CONEGLIANO - Floriano Zambon c’è. O, almeno, potrebbe esserci. L’ex sindaco di Conegliano, che è già stato primo cittadino della città per tre mandati non consecutivi, potrebbe infatti candidarsi alle prossime amministrative. Lo ha reso noto, con cautela e senza proclami, nei giorni scorsi. “La mia presenza non è necessaria – ha ribadito oggi -. Ma se è utile per trovare una soluzione, sono qui”.

 

La soluzione riguarda l’unità del centrodestra, uscito a dir poco sfilacciato dall’ultima esperienza amministrativa, troncata anzitempo dalle dimissioni di 13 consiglieri comunali. Tra i dimissionari – non va dimenticato – ci sono anche gli ex consiglieri dei Popolari per Conegliano, forza guidata proprio da Zambon alle amministrative del 2017.

 

“Non sono io che entro a gamba tesa”, ha spiegato Zambon, parlando di una sua eventuale candidatura. La disponibilità però c’è, nell’ottica di “trovare una quadratura del cerchio. Siamo qua”. Nei giorni scorsi Zambon ha ricevuto decine di telefonate. Il motivo? Il suo nome è tra quelli proposti dal sondaggio telefonico che sta saggiando gli umori degli elettori coneglianesi.

 

Si “lavora” ancora al buio, però, perché non si conosce la data delle elezioni. Si potrebbe andare alle urne in primavera, ma non è detto. “È una fase di totale incertezza – sostiene l’ex sindaco -. Non si sa quando si voterà. Questo è il periodo, tra l’altro, dei millantatori”. Zambon vorrebbe dare solidità al centrodestra, “per poter governare 5 anni senza interruzioni. C’è bisogno di strategia, non basta occuparsi dei marciapiedi”.

 

I Popolari per Conegliano sono pronti a seguirlo, ma la sua candidatura potrebbe anche creare un’ulteriore frattura nel centrodestra. Cosa farà la Lega? Se il Carroccio dovesse “abbandonare” l’ex sindaco uscente Fabio Chies per appoggiare Zambon, infatti, il panorama politico cambierebbe notevolmente. Chies rischia di rimanere isolato, “perdendo” la Lega?

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×