20 settembre 2021

Conegliano

Conegliano, spaccatura nel centrodestra dopo la candidatura di Chies

Le critiche della Lega: "Chies lancia la propria candidatura (a sindaco, ndr), di fatto abbandonando e rompendo il tavolo del centrodestra, ancora aperto”

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

Conegliano, spaccatura nel centrodestra dopo la candidatura di Chies

CONEGLIANO - La candidatura di Fabio Chies sembra aver creato una frattura nel centrodestra: le critiche di Fratelli d’Italia, Cambiamo e Lega, infatti, non si sono fatte attendere. “Oggi abbiamo letto le dichiarazioni di Chies, che lancia la propria candidatura (a sindaco, ndr), di fatto abbandonando e rompendo il tavolo del centrodestra, ancora aperto”, dichiarano Roberto Bet, commissario della Lega di Conegliano, e Gianangelo Bof, responsabile provinciale del partito. La Lega ha sempre rispettato le “legittime aspettative di tutti e non ha mai imposto la propria linea – sostengono Bet e Bof -. Anzi, il ragionamento è sempre partito dalle esigenze dei cittadini e dai programmi di sviluppo della città”.

 

Chiara Di Giusto, coordinatore di Cambiamo, ha già annunciato la presenza del suo partito “al tavolo della coalizione di centrodestra per la ricerca di un candidato sindaco”. La Lega sembra essere sulla stessa lunghezza d’onda: “Noi continuiamo con questo stile, i personalismi vengono messi da parte e ci si concentra solo sugli interessi dei cittadini. Ci troveremo presto con le forze del centrodestra che vorranno continuare con questo percorso e decideremo insieme”. Chies può contare sull’appoggio di due civiche, “Conegliano Avanti Tutta” e “Alleanza per Conegliano”. Nella coalizione che appoggerà il candidato sindaco ci sarà, ovviamente, anche Forza Italia.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×