30 ottobre 2020

Conegliano

"Conegliano lasciata nel degrado"

L'attacco di Ferraresi (5 Stelle): "Una soluzione per migliorare il decoro sarebbe l'utilizzo dei percettori del reddito di cittadinanza"

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

CONEGLIANO - Conegliano lasciata nel degrado: è l’attacco di Alberto Ferraresi, capogruppo del Movimento 5 Stelle in consiglio comunale. “Il decoro urbano e di conseguenza lo sfalcio e la manutenzione del verde pubblico sono entrati nel dimenticatoio – dichiara -, cominciando dal Castello che presenta numerose caditoie tappate, oltre che rami e fogliame sul lato della strada”.

 

E poi c’è la “ciclabile Emanuele Filiberto, costata 800mila euro, che è spesso aggredita dal verde e dai rovi provenienti dall’area ex Fornaci, ci sono addirittura cespugli che che crescono dentro il portabiciclette”. Ferraresi segnala anche “rami che toccano i muri di condominio” e “la passeggiata lungo il Monticano, che vede l’erba sempre più alta”.

 

“Altro annoso problema sono le deiezioni dei cani – aggiunge il capogruppo -. Mancano le sanzioni e un'area di sgambamento, malgrado una mozione votata nel 2012, con la quale si votò per trovarne almeno una. Una soluzione per migliorare il decoro sarebbe l'utilizzo dei percettori del reddito di cittadinanza, ma sono convinto che non ci sia la volontà di applicarsi per ottenere risultati, a Conegliano sono decine di persone”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×