29 novembre 2020

Conegliano

Conegliano: "Centro invivibile per il traffico, a 80 all'ora in strade storiche come via Caronelli"

La denuncia di un residente

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

Conegliano:

CONEGLIANO - Si sfreccia fino a 80 all’ora in strade storiche come via Caronelli, dove il limite è di 30. A denunciare la situazione è un coneglianese: “Ho scritto molte volte inutilmente, anche all’attuale sindaco Fabio Chies, per segnalare la situazione che contribuisce al degrado urbano e della vivibilità cittadina”. Il problema però non si esaurisce in via Caronelli.

 

“Quello che rende attualmente invivibile il centro di quella che storicamente era chiamata “la Perla del Veneto” è il traffico automobilistico – continua l’uomo -. Le strade centrali continuano ad essere usate per l’attraversamento della città”.

 

E proprio il nodo della mobilità quello che è stato citato, come fonte di problemi e disagi, nella serie di interviste a noti personaggi della città che abbiamo pubblicato su OggiTreviso.

 

Per quanto riguarda la viabilità e anche la vivibilità la città si è intristita”, ha dichiarato – per esempio - l'ex candidato sindaco Antonio Fojadelli.

 

La viabilità è pessima, e manca anche una cultura ecologica. I giovani vorrebbero un grande parco, e anche più piste ciclabili”: questo invece il punto di vista dell’architetto Carlo Dal Vera.

 

Si attende così l’apertura di via Vespucci, che dovrebbe rivoluzionare l’intero assetto viabilistico di Conegliano, con via Carducci chiusa al traffico e trasformata in una piazza.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×