30 ottobre 2020

Conegliano

Conegliano, 100mila euro per le attività colpite dal lockdown: ma non tutti possono fare richiesta

Si tratta di un contributo di 500 euro a fondo perduto, ma i requisiti escludono alcune attività

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

Conegliano, 100mila euro per le attività colpite dal lockdown: ma non tutti possono fare richiesta

CONEGLIANO - 100mila euro per le attività economiche colpite dal lockdown. Li ha stanziati la giunta guidata dal sindaco Fabio Chies: si tratta di un contributo di 500 euro a fondo perduto per le attività che ne faranno richiesta. I requisiti per chiedere i contributi “una tantum” – chiariti da un documento allegato alla delibera – sono però chiari, e c’è una lunga lista di “esclusi” da questo tipo di benefici.

 

Innanzitutto si deve avere una sede operativa nel comune di Conegliano, e poi bisogna appartenere alla categoria delle microimprese, cioè quelle che hanno meno di 10 occupati e un fatturato annuo (o un totale di bilancio annuo) non superiore a due milioni di euro.

 

E nonostante un po’ tutte le attività abbiano risentito del periodo del lockdown, per presentare la richiesta di contributo le attività devono essere ricomprese tra quelle sospese dai vari Dpcm del Governo Conte o dalle ordinanze del presidente del Veneto Luca Zaia.

 

Rientrano per esempio le “attività commerciali di vendita al dettaglio in sede fissa non alimentare nell’ambito degli esercizi di vicinato”, le attività rientranti tra i servizi alla persona, “esercizi di somministrazione di alimenti e bevande”, ed esercizi come gelaterie, pasticcerie, pizzerie a metro, botteghe artigiane, palestre, agenzie viaggi.

 

Ma ci sono anche tante categorie escluse: per esempio le “attività di commercio su area pubblica”, quindi gli ambulanti, i liberi professionisti e gli studi professionali, parafarmacie ed erboristerie, edicole e tabaccherie, cinema e teatri.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×