28/11/2021rovesci di pioggia

29/11/2021sereno

30/11/2021poco nuvoloso

28 novembre 2021

Conegliano

Il coneglianese Lino Pizzol realizza presepi unici

L’artista ha cominciato con le ambientazioni esotiche e poi ha pensato di omaggiare le città venete

| Tiziana Benincà |

immagine dell'autore

| Tiziana Benincà |

artista prepepi dei popoli lino pizzol di conegliano

CONEGLIANO - Lino Pizzol, 69 anni, artista dei Presepi dei Popoli.

“Da ragazzo mi piaceva preparare i presepi, poi nel 2016 durante una visita ai presepi di Mura, mi è nato il desiderio di presentare la natività nei luoghi che avevo visitato e dove inconsapevolmente avevo acquistato le natività, come per esempio India, Sud America, Senegal, Russia, Grecia.”

Solo in seguito ha deciso di rendere omaggio anche alle località venete, tra cui ricorda Piazza Flaminio di Serravalle, che ha richiesto un lavoro immenso, il castello della sua Conegliano ed il Mulinetto della Croda, un omaggio alle vittime dell’inondazione del 2014.

Tre anni fa il signor Lino ha deciso di lanciare una proposta per risvegliare anche negli altri l’interesse nei confronti del presepe, inventando una specie di concorso denominato “Indovina il Presepe”. Questa sorta di competizione consiste nel postare alcuni indizi con una foto della base sulla quale verrà costruita la natività, nel suo gruppo Facebook “Amici del Buon Risveglio”. La prima persona ad indovinare la località riceve in regalo un suo presepe e la premiazione avviene all’inaugurazione della mostra di presepi di San Vendemiano.

Arrivato a quota 28 presepi, il signor Lino utilizza i materiali più diversi, mettendoci molta passione e pazienza nel riprodurre su piccola scala le ambientazioni. Una passione di cui va orgogliosa anche la moglie, che lo coinvolge in piccole mostre quasi private e gli dà il suo sostegno per continuare a coltivare questa passione, che vedremo dove ci porterà a viaggiare nel 2021.

 



foto dell'autore

Tiziana Benincà

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×