23 aprile 2021

Treviso

Comunicare le allerte meteo in modo efficace ai cittadini: ecco le Alert Card per i comuni trevigiani

Sviluppate dall’associazione Comuni della Marca per essere utilizzate attraverso i social media e raggiungere più persone in breve tempo

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

Alert Card

Alert Card tipo

TREVISO – Negli ultimi anni, a causa dei sempre più frequenti fenomeni meteorologici, le nostre comunità si trovano sempre più minacciate da eventi climatici avversi: alluvioni, frane, nubifragi, allagamenti.

Per imparare a prevenire danni, mettere in guardia e soprattutto proteggere i propri cittadini gli enti locali devono comunicare le allerte meteo tempestivamente e in modo chiaro alla cittadinanza. Ma quanti Comuni nella nostra provincia lo fanno e lo fanno in modo efficace? Ricordiamo che la comunicazione alla cittadinanza è un dovere di legge  in capo al sindaco e che non deve essere eluso sia per le conseguenze che potrebbe avere sulla sicurezza e la vita delle persone sia per le conseguenze giudiziarie che potrebbe avere sul primo cittadino stesso.

Su questo importante tema l’associazione Comuni della Marca Trevigiana ha coinvolto l’estate scorsa 94 sindaci della Marca, a cui ha sottoposto un questionario, per capire se e come gli enti locali trevigiani comunichino ai propri cittadini le informazioni che ricevono dal CFD( Centro Funzionale Decentrato) della Regione Veneto. Dai dati raccolti da 39 amministratori è emerso che il 90% dei sindaci è favorevole ad avere un supporto per comunicare in modo semplice ai cittadini i dati tecnici dei bollettini in caso di allerta meteo. L’associazione Comuni della Marca Trevigiana con un gruppo di lavoro, che ha operato gratuitamente, ha quindi elaborato degli strumenti per aiutare i Comuni a comunicare le allerte meteo e le relative misure di auto protezione. Il gruppo di lavoro, composto da amministratori locali, dipendenti comunali con specifiche responsabilità in tema di Protezione civile ed esperti di comunicazione, ha sviluppato delle Alert Card e un manuale d’uso con i messaggi-tipo da utilizzare, seguendo l’esempio dell’Unione dei Comuni del circondario Empolese-Valdelsa, in provincia di Firenze.

Le Alert Card, 22 in totale, personalizzate con il logo di ciascun Comune sono state progettate per essere veicolate prevalentemente attraverso i social media e le app di messaggistica istantanea. Messaggi chiari sintetici e semplici con colori per identificare la gravità dell’allerta ( giallo, arancione e rosso), grafiche per identificare il tipo di allerta (alluvioni, frane, nubifragi, allagamenti), numeri utili e regole ai cittadini su come agire.

“L’obiettivo di queste comunicazione deve essere raggiungere il maggior numero di persone nel più breve tempo possibile. Il messaggio deve arrivare chiaro e spiegare al cittadino cosa deve fare a seconda dello scenario di rischio ipotizzato per quello specifico territorio” – spiega Manuel Cogo, assessore alla Protezione civile del Comune di Carbonera.

“L’invito a tutti i sindaci della provincia è a far proprio questo strumento per assicurare la miglior informazione ai propri cittadini quando arrivano le allerte meteo dal CFD della Regione – ha affermato Mariarosa Barazza, presidente dell’Associazione Comuni della Marca Trevigiana -.  I pericoli legati al meteo sono sempre più frequenti e dobbiamo aiutare la popolazione a prendere le contromisure giuste. Questo strumento aiuta i sindaci a dare messaggi uniformi, con lo stesso linguaggio, la stessa grafica, le stesse informazioni incrementando la consapevolezza del rischio e di come difendersi”. Per ottenerle i Comuni possono richiederla all’associazione(info@comunitrevigiani.it).

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×