07/10/2022sereno

08/10/2022poco nuvoloso

09/10/2022nubi sparse

07 ottobre 2022

Castelfranco

Il Comune di Castelfranco a sostegno della neonata Fondazione "Tina Anselmi"

L’appello del sindaco Marcon a donatori, investitori, istituzioni e organizzazioni del terzo settore per contribuire ai progetti della Fondazione dedicati ai più fragili.

| Leonardo Sernagiotto |

immagine dell'autore

| Leonardo Sernagiotto |

Sindaco Marcon, assessore Marconato e membri della Fondazione

CASTELFRANCO - Un incontro per sostenere concretamente a neonata Fondazione di Comunità “Tina Anselmi”. È quello avvenuto nei giorni scorsi in Municipio a Castelfranco tra il sindaco, Stefano Marcon, l’assessore ai servizi sociali, Roberto Marconato, la vicepresidente della Fondazione, Raffaella Munaretto e Laura Antonello per dare una mano concreta ad una realtà costituita per prendersi cura delle persone più vulnerabili e delle loro famiglie.

Nata attraverso le cooperative sociali L’Incontro, Ca’ Speranza e Orchidea, la Fondazione è frutto di un importante lavoro di rete tra le cooperative sociali e un gruppo di professionisti sui temi legali e fiscali. Fin dal suo esordio, la Fondazione ha ottenuto l’appoggio del comitato dei Sindaci dell’ULSS 2 - Distretto di Asolo che ha stanziato 70mila euro quale fondo costitutivo della Fondazione. Ora, il Cda si sta attivando per accrescere la conoscenza di questa nuova realtà e raccogliere risorse anche dai privati del territorio.

Una missione che anche l’amministrazione comunale castellana condivide, per questo il sindaco Marcon e l’assessore Marconato hanno incontrato i rappresentati della Fondazione, sostenendone la visione e garantendo il supporto nell’intercettare donatori, investitori, istituzioni e organizzazioni del Terzo Settore del territorio interessate a contribuire economicamente ai progetti sostenuti dalla Fondazione.

I progetti della Fondazione riguardano le persone più fragili, come disabili, minori, persone che si trovano in situazioni di forte necessità, e sono finalizzati a garantire loro una vita dignitosa, offrendo opportunità sociali, assistenziali e lavorative. Inoltre la Fondazione è impegnata nel tema “Dopo di noi”, riguardo le pratiche (anche giuridiche) volte ad aiutare i familiari di persone vulnerabili.

Commenta il sindaco Stefano Marcon: «Nonostante la breve vita, tanto è il riscontro ed il fermento che sta riguardando la Fondazione Tina Anselmi che per finalità e modalità è un unico nel nostro territorio. Proprio per questo merita l’interesse non solo da parte delle istituzioni, che già si sono dimostrate attente e disponibili a sostenere la Fondazione, ma anche dei privati e dell’interno mondo del Terzo settore che auspico si dimostrerà sensibile a supportare questa nuova realtà che ha a cuore i più fragili».

 


| modificato il:

foto dell'autore

Leonardo Sernagiotto

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×