25 maggio 2020

Castelfranco

Comune chiede allo Stato 200mila euro: «Tagli illegittimi»

Il sindaco: «Da reintegrare le somme che sono state sforbiciate»

| commenti |

| commenti |

ASOLO – Un’istanza di rimborso di 202.686 euro da versare nelle casse del Comune, per i tagli illegittimi ai trasferimenti di risorse da parte dello Stato.

La giunta comunale di Asolo ha autorizzato il sindaco a presentare l'istanza al Ministero dell'Economia e al Ministero dell'Interno per recuperare tale somma.

“Si tratta della somma che nel 2013 lo Stato ha illegittimamente tagliato nei trasferimenti al Comune, in base al decreto sulla spending review”, afferma il sindaco Mauro Migliorini.

“Tutto parte  dalla sentenza n. 129 del 2016 della Corte Costituzionale che ha dichiarato che la decurtazione delle entrate erariali subita dal Comune è del tutto illegittima – prosegue il primo cittadino -. La sentenza è retroattiva. Il Comune punta ora a reintegrare le somme che sono state sforbiciate dai trasferimenti derivanti dal fondo di solidarietà, per metterle a disposizione per interventi pubblici. Il Comune di Asolo è virtuoso, rimane al di sotto dei costi fabbisogni standard, ma è uno dei più penalizzati dal fondo di solidarietà”.

 

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×