20 aprile 2021

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Colpo da 100mila euro alla Sech

Operai a casa, i ladri agiscono indisturbati

|

|

Colpo da 100mila euro alla Sech

NERVESA DELLA BATTAGLIA - Maxi furto all’ex Girat di Nervesa, oggi Sech Costruzioni. I ladri sono entrati in azione nelle notti dal 22 agosto al 3 settembre, rubando materiali, attrezzature, e sventrando i cavi elettrici per rubare il rame al loro interno.

Risultato: fabbrica fuori uso e bottino di 100 mila euro. Una maledizione, per il titolare della pievigina Sech, Alessandro Cesca (in foto): «Per fortuna che, prudenzialmente, non abbiamo disdettato il contratto d’affitto sul capannone di Barbisano, altrimenti dove saremmo andati a lavorare?».

 

Il maxi raid, favorito dalle vacanze estive che hanno lasciato incustodito il capannone di via delle Industrie a Nervesa, scombina le tessere del mosaico industriale inaugurato a luglio dall’accordo tra Sech e Indesit. L’11 luglio, l’azienda pievigina firmava il passaggio di proprietà del capannone ex Indesit di via Crevada, a Refrontolo. Secondo i piani iniziali, avrebbe dovuto entrarci a pieno regime già da settembre, ma dovendo risistemare gli spazi, Sech sceglie per sei mesi il capannone della Girat, già pronto. E assume subito sette dipendenti.

 

Nemmeno il tempo di iniziare a lavorare, che la banda del rame scombina tutti i piani: «Dal 22 agosto al 3 settembre i ladri hanno agito indisturbati, e per più giorni» svela ancora Cesca. «Oltre a rubare l’attrezzatura, hanno smontato tutti i cavi elettrici per recuperarne il rame all’interno. I danni stimati sono attorno ai 70-100 mila euro». Girat razziata, Indesit ancora fuori uso: la Sech torna nel suo capannone di Barbisano. Il furto è stato denunciato ai carabinieri.

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×