06 agosto 2020

Vittorio Veneto

Colle Umberto, più di anno per affidare i lavori al cimitero

Alla gara si erano candidate ben 197 ditte da tutta Italia

| Claudia Borsoi |

immagine dell'autore

| Claudia Borsoi |

Cimitero San Martino di Colle Umberto

COLLE UMBERTO – Ci sono voluti 15 mesi, ma alla fine i lavori di ampliamento del cimitero di San Martino sono stati affidati e potranno partire. Appalto da tempi “biblici” quello che si era aperto nell’aprile 2019 e pure segnato da varie vicissitudini, dai ribassi anomali alla pandemia.

 

Alla manifestazione d’interesse avevano risposto ben 197 ditte da tutta Italia, quindi ne erano state sorteggiate 10 invitate a presentare l’offerta economica. Era il luglio di un anno fa. La vincitrice, una ditta di Andria, aveva presentato un ribasso d’asta del 23,159% che però poi non era riuscita a motivare al Comune. Da qui la decisione di assegnare l’ampliamento del cimitero alla seconda arrivata, una ditta di Vo’. E in questi giorni, fatte tutte le verifiche, è stato affidato l’appalto.

 

«Finalmente i lavori possono partire – annuncia il sindaco Sebastiano Coletti -, ammetto che è stato un appalto estenuante». Con un investimento di circa 400mila euro il Comune andrà a realizzare nel camposanto della frazione 74 loculi, 72 ossari e 21 tombe. Tempo di realizzazione, dall’avvio del cantiere, 150 giorni.

 



foto dell'autore

Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×