09 aprile 2020

Nord-Est

Cittadinanza negata perchè non sapeva italiano: promosso

| commenti | (1) |

| commenti | (1) |

VENEZIA - In poco più di un mese e preparatissimo, non solo ha dimostrato di aver imparato a memoria ma anche di saper leggere la formula per avere la cittadinanza italiana dopo che al primo tentativo era stato 'bocciato'. Protagonista della vicenda che accade a Vigonovo (Venezia), Mohamed El Meliani, di origini marocchine da 21 anni in Italia, operaio metalmeccanico con moglie e due figlie tutti perfettamente integrati, stamane, davanti al sindaco della cittadina del veneziano, Damiano Zecchinato (Lega) è di fatto diventato cittadino italiano.

 

In prima battuta, qualche mese fa, El Meliani era stato 'bocciato', tra le polemiche visto che il sindaco è del Carroccio, perché non aveva saputo neppure impugnare in modo corretto il foglio con la formula con cui si dichiara fedeltà alla Costituzione. "Tante polemiche a livello locale ma anche nella comunità marocchina - racconta lo stesso Zecchinato - un po' per la brutta figura, ma anche perché le figlie dell'uomo che parlano perfettamente in italiano, avevano deriso il padre".

 

"In un nulla El Meliani, pressoché analfabeta - come racconta Zecchinato -, si è messo sui libri di scuola. Ha imparato a parlare e a leggere l'italiano e oggi ha raggiunto il suo scopo, essere a tutti gli effetti uno di noi". El Meliani, dopo foto e strette di mano di rito, ha chiesto di poter vedere il sindaco già sabato prossimo per poter festeggiare assieme: "porterò una torta" ha detto il nuovo cittadino.

 

Dello stesso argomento

immagine della news

21/11/2012

La cittadinanza è una cosa da grandi?

Lunedì, il consiglio comunale di Conegliano discuterà una mozione per estendere la cittadinanza ai figli di immigrati. Che non è detto venga approvata…

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×