03 aprile 2020

Vittorio Veneto

Circolo "Enrico Nadal", donato e non ancora accettato dal comune. "Che fa la giunta?"

L'interpellanza del consigliere di minoranza Falsarella. Dietro il ritardo ci potrebbero essere motivi "politici"

| Roberto Silvestrin | commenti |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin | commenti |

Circolo

FREGONA - Ancora tutto fermo per il circolo “Enrico Nadal”. La proposta di donazione dello stabile al comune è stata sottoscritta dal presidente dell’associazione Mario Azzalini lo scorso 9 febbraio, ma da quella data nessuno in paese ha più avuto notizie da parte dell’amministrazione.

 

Così il consigliere di minoranza Andrea Falsarella (Fregona Domani) ha deciso di fare chiarezza sulla questione, presentando un’interpellanza al sindaco Laura Buso. Che cos’è che ha impedito infatti al comune di accettare l’immobile in questi 5 mesi?

 

“Ci sono eventuali condizioni particolari imposte dal donatore? Quali sono le intenzioni della giunta riguardo a tale offerta?” chiede l’esponente della minoranza. La risposta del primo cittadino non si è fatta attendere, anche se – oltre ad un elenco tecnico delle operazioni messe in atto dal comune – non ci sono novità sostanziali.

 

Innanzitutto le condizioni poste per la donazione riguardano la titolazione in “Casa Enrico Nadal” e la destinazione d’uso sociale e senza scopo di lucro, come centro associativo e di aggregazione sociale e culturale.

 

Come riporta la risposta di Buso, inoltre, “l’amministrazione ha effettuato un’ispezione ipotecaria per comprovare la proprietà dell’immobile, per perfezionare l’iter di acquisizione. La giunta sta verificando l’istruttoria, agli atti d’ufficio, consapevole che l’eventuale atto di accettazione dovrà essere formulato dal consiglio comunale”.

 

Sembra quindi che il comune sia intenzionato a ricevere l’immobile, anche se, secondo i maligni, ci sarebbero delle motivazioni “politiche” dietro questo “ritardo”. Attualmente infatti nella struttura di via san Martino ha sede il circolo Arci “Gallo Rosso”, che annovererebbe tra le sue file elettori della stesso colore politico della maggioranza. Il consiglio comunale, una volta chiamato a decidere la destinazione del circolo, potrebbe però trovarsi a dover allontanare il “Gallo Rosso” dalla propria sede attuale.

 

Potrebbero esserci quindi questi equilibri politici dietro questa vicenda, che non accenna a sbloccarsi.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×