27 ottobre 2021

Oderzo Motta

"Il Cimic resta a Motta". Parola di Zaia

"Trasferire la struttura costerebbe ai cittadini 2 milioni di euro"

|

|

MOTTA DI LIVENZA - "Il Veneto è orgoglioso di avere sul proprio territorio una struttura come quella del Cimic, una risorsa che svolge un ruolo strategico. Da anni questo importante reparto multinazionale della Nato si è insediato e integrato con le nostre comunità e ha con il Comune e le Istituzioni di questa Regione un rapporto e un dialogo costruttivo". Con queste parole il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, interviene sulla questione della Cimic nel Comune di Motta di Livenza.

 

"Ritengo, quindi, non abbia nessun fondamento la richiesta di trasferimento di questo reparto che comporterebbe, inoltre, un costo per i cittadini di circa 2 milioni di euro - rileva Zaia -. In un periodo di crisi come questo sarebbe da irresponsabili far pesare sulle tasche delle famiglie una spesa ingiustificata".

 

"Ci tengo a precisare - aggiunge Zaia - che la struttura dove oggi opera e risiede la Cimic non è in nessun modo danneggiata dall'alluvione, perché nel 2010 non c'é stato alcun fenomeno di questo tipo che ha interessato la caserma, che oggi si trova in ottime condizioni ed è collocata in un punto strategico per quel che riguarda l'accesso ad autostrada, ferrovia ed aeroporto". "Sono certo che il Cimic non si sposterà da Motta di Livenza e dal Veneto - conclude il presidente - e colgo l'occasione per ringraziare tutti gli uomini e le donne che lavorano nel reparto presente a Motta di Livenza, anche per quello che fanno per i nostri territori e per le nostre comunità".

 



Leggi altre notizie di Oderzo Motta
Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×