02 aprile 2020

Treviso

CHIESTO IL RITO ABBREVIATO PER FAHD

Dopo la perizia psichiatrica, il difensore dell'omicida di Castagnole preferisce questa formula processuale

| | commenti |

| | commenti |

CHIESTO IL RITO ABBREVIATO PER FAHD

Paese – La difesa di Fahd Bouichou, come aveva annunciato, ha chiesto per il suo assistito il rito immediato.
La richiesta è stata depositata dal pm Antonio Miggiani, titolare delle indagini, al giudice Gianluigi Zulian. Sarà il giudice a dover decidere se accettare la richiesta dell’avvocato Sabrina Dei Rossi che ha pensato di ricorrere al rito abbreviato la settimana scorsa quando si era tenuta l’udienza dov’era stata presentata la perizia psichiatrica sul giovane.

Condotta dallo psichiatra trevigiano Tiziano Meneghel, la perizia ha accertato che il 27enne marocchino era capace di intendere e di volere quando, lo scorso settembre, ha ucciso la compagna Elisabetta Leder e la figlioletta Arianna di due anni.
Il ricorso al rito abbreviato consente lo sconto di pena di un terzo.

 

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×