27/11/2021pioggia debole

28/11/2021pioggia debole e schiarite

29/11/2021poco nuvoloso

27 novembre 2021

Nord-Est

Centro massaggi a luci rosse

Le prestazioni sessuali venivano pagate dai 50 ai 70 euro: si lavorava 12 ore al giorno, 7 giorni su 7, per 200 euro al mese

|

|

foto d'archivio

TRIESTE - Centro massaggi a luci rosse scoperto a Trieste. Le investigazioni - coordinate dal procuratore De Nicolo - hanno portato a scoprire come all’interno del ‘centro benessere’ venisse praticata l’attività di meretricio con prestazioni sessuali pagate da 50 a 70 euro.
Le indagini, svolte con servizi di osservazione e l’utilizzo di telecamere nascoste, hanno appurato come le  donne coinvolte lavorassero 12 ore al giorno, 7 giorni su 7, a fronte di una retribuzione di appena 200 euro mensili. Alle lavoratrici, inoltre, era vietato uscire dal centro durante le pause pranzo. I pasti, infatti, dovevano essere consumati in loco e celermente. Una pratica finalizzata a non perdere potenziali clienti in caso del loro arrivo.

Dopo le perquisizioni avvenute nelle abitazioni di due donne cinesi e nel centro al centro dell’indagine, sulla scorta degli elementi acquisiti, la titolare, una cittadina cinese di 47 anni, è stata iscritta nel registro degli indagati per agevolazione e sfruttamento della prostituzione.
Il centro di viale D’Annunzio, infine, è stato posto sotto sequestro.

 


| modificato il:

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×