19/01/2022parz nuvoloso

20/01/2022parz nuvoloso

21/01/2022sereno

19 gennaio 2022

Oderzo Motta

Centro di ascolto, a Cessalto è sempre più un punto di riferimento

Il servizio si è reso indispensabile soprattutto a causa della pandemia da Covid

|

|

foto d'archivio

CESSALTO - È attivo ormai dal febbraio 2021 il Centro Ascolto Psicologico realizzato dall’Organizzazione di Volontariato Il Melograno presso l’Oratorio San Michele di Cessalto a fronte di una necessità fortemente riscontrata anche dal Parroco Don Mauro Gazzelli.

Il Centro si avvale della collaborazione della Dottoressa Valentina Busato, Psicologa, Pedagogista, Mediatrice Familiare, Consulente e Coordinatrice della Cooperativa Provinciale Servizi nonché Docente presso l’Università Pontificia Salesiana di Mestre la quale dichiara: «Un centro ascolto come quello attivato dal Melograno nasce con lo scopo di migliorare la qualità della vita della persona in tutte le situazioni che si trova a dover affrontare mediante il potenziamento delle sue capacità di autodeterminazione e ponendo al centro le sue risorse ed i suoi bisogni, ma è ovvio che in tempi di Covid le tematiche affrontate con l’utenza si sono focalizzate soprattutto sui disagi venutisi a creare in seguito all’insorgere di tale emergenza che da sanitaria è divenuta ben presto anche sociale.

Prosegue la Dottoressa Busato: «I problemi maggiormente riscontrati sono stati i conflitti familiari emersi a causa delle convivenze forzate, la solitudine degli anziani privati dei contatti parentali ed amicali ma anche e soprattutto i conflitti interiori dei singoli individui, soprattutto giovani, trovatisi disorientati dalle conseguenze di una situazione senza precedenti.»

Il Covid oltre a mietere molte vittime ha precluso per un lungo periodo anche la possibilità da parte di familiari ed amici di congedarsi adeguatamente dai loro defunti, motivo per il quale il Centro Ascolto potrà essere d’aiuto alla collettività anche in merito ad un tema quale l’elaborazione del lutto, che è sempre esistito, ma che nell’ultimo periodo è stato esasperato dalla situazione contingente.

«Il lutto inteso però non solo come la perdita improvvisa di una persona cara, ma - spiega la Dottoressa Busato autrice di molte pubblicazioni su tematiche geriatriche - anche come l’inesorabile passare del tempo che pone l’individuo, in particolare quello disabile o anziano non completamente autosufficiente, di fronte a deficit psicofisici sempre più marcati e limitanti delle sue capacità funzionali. Per rallentare una condizione che se non opportunamente seguita può trasformarsi in un rapido declino psicofisico vi sarebbe la necessità di incrementare l’offerta di luoghi di ritrovo ove operatori sanitari, psicologi professionisti del settore ed animatori specializzati potessero proporre attività ricreative in grado di creare sempre nuovi stimoli, naturalmente in questa fase il ruolo dei familiari è di fondamentale importanza per intervenire appena si manifestano i primi segni di decadimento cognitivo.» Daniele Furlan, Presidente de il Melograno ci tiene a sottolineare che: «Il Centro Ascolto Psicologico è un servizio gratuito aperto con cadenza settimanale offerto a tutti gli utenti del Comprensorio Opitergino-Mottense

 

LEGGI ANCHE

Telefono Amico Treviso: "Con la pandemia raddoppiate le richieste di aiuto"

 



Leggi altre notizie di Oderzo Motta
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×