03 agosto 2021

Treviso

Caterina, la zia più famosa d’Italia è a Treviso con il taxi del sorriso

Lei è Caterina Bellandi e con il suo taxi “Milano 25” colorato e pieni di peluche gira l’Italia per regalare un sorriso ai bambini malati di tumore

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

Caterina, la zia più famosa d’Italia è a Treviso con il taxi del sorriso

TREVISO - Arriva con il taxi più colorato al mondo, pieno di luci, peluche e allegria. Lei è zia Caterina, la zia più famosa d’Italia, una donna straordinaria, carismatica, allegra, dallo stile inconfondibile, che gira l’Italia per regalare un sorriso ai bambini malati di tumore. Ma non solo. Trasforma i piccoli-grandi guerrieri che ospita nel suo taxi magico in supereroi e li fa sentire invincibili.

In questi giorni c’è chi ha già visto passare tra le vie del centro il famosissimo taxi “Milano 25” guidato da Caterina Bellandi, in arte - appunto - zia Caterina. È arrivata in città per il suo lavoro sociale, anche se di lavoro lei non ne vuole proprio parlare, perchè, dice lei stessa “si tratta solamente di amore”. Conoscere zia Caterina significa gustare il sapore della magia, perchè incontrarla è esattamente questo: entrare in un’atmosfera che esce dal rigore della quotidianità e della normalità. Con lei si varcano tutti i confini in cui siamo soliti vivere in una concezione di tempo sicuramente diversa, quasi rallentata. Per Caterina non esiste fretta, ma solo amore. Porta un’energia unica, che lei dispensa con generosità e senza limiti.

 Zia Caterina ha incontrato il sindaco Mario Conte a cui ha raccontato il motivo della sua permanenza, omaggiandolo poi con il suo nuovo libro “Taxi Milano 25. In viaggio con zia Caterina, una rivoluzionaria dei nostri tempi”, edito da San Paolo. Nello scritto di Alessandra Cotoloni viene raccontata la vita di zia Caterina con gli occhi di chi l’ha vissuta in prima persona: l’autrice, infatti, ha avuto modo di vederla all’opera con i bambini che segue, che la Zia chiama Supereroi, coccolati e persino disegnati nella carrozzeria del suo taxi. Un libro emozionante ma per nulla autobiografico, anzi.

È un racconto scritto da chi ha visto la mia realtà di tutti i giorni con gli occhi dell’amore” ci tiene a ribadire zia Caterina.  Il libro, la cui prefazione è di Simone Cristicchi - cantautore e scrittore che ha dedicato a zia Caterina una bellissima poesia - racconta tanti episodi salienti della vita di Caterina: dalla morte prematura di Stefano, il suo compagno che le lasciò in eredità il proprio strumento di lavoro - il taxi Milano 25 - all’incontro con Padre Bernardo di San Miniato al Monte di Firenze, al clown Dottore Patch Adams che l’ha voluta con sé in Russia e il viaggio che l’ha vista protagonista in Thailandia, dove ha conosciuto la vita e i problemi della realtà infantile del mondo asiatico.

  Zia Caterina rimarrà a Treviso fino a venerdì, e sarà a disposizione di chi avrà bisogno anche solo di una ventata di energia, di un sorriso sincero o della compagnia di una zia speciale vestita come una fata, con un grande cappello a fiori. 

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×