04/12/2021nubi sparse

05/12/2021pioggia debole e schiarite

06/12/2021sereno

04 dicembre 2021

Castelfranco

Castelfranco, in tasca aveva tre carte prepagate rubate e un coltello: arrestato

I Carabinieri della Castellana hanno anche portato in carcere un 22enne che doveva scontare un anno

| Gianandrea Rorato |

| Gianandrea Rorato |

CASTELFRANCO - Nelle scorse ore i Carabinieri della Compagnia di Castelfranco Veneto hanno arrestato due soggetti, già noti alle Forze dell’Ordine.

Il primo, A.Z., 26enne, è stato bloccato nella serata di ieri, in flagranza di reato, dai militari dell’Arma presso un bar di via Podgora di Castelfranco V. ove aveva appena effettuato delle consumazioni con una carta prepagata risultata oggetto di un furto perpetrato giorni addietro in danno di un commerciante 31enne del luogo, cui era stato rubato il portafoglio dal furgone che utilizzava per il trasporto della merce.

La perquisizione personale a carico del fermato ha permesso di rinvenire la carta usata per le consumazioni al bar; altre 2 carte di debito, anch'esse provento del citato furto al commerciante; un coltello con lama da 18 centimetri.

L’indagato, è stato scoperto, aveva effettuato altri acquisti presso un supermercato e un parrucchiere del centro della Castellana ed in provincia di Padova, per un importo complessivo di 150 Euro.
Il materiale rinvenuto è stato sequestrato. L’indagato, cui vengono, al momento, contestati i reati di ricettazione, indebito utilizzo di carte di credito e pagamento e porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere, è stato collocato in regime di arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Il secondo soggetto rintracciato e tratto in arresto è un 22enne trevigiano che risultava destinatario di un ordine di carcerazione emesso il 20 luglio scorso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Venezia.

Il giovane, infatti, era stato condannato alla pena di 1 anno e 21 giorni di reclusione per i reati di spaccio di sostanze stupefacenti, furto in abitazione e minaccia aggravata, commessi in Castelfranco Veneto nel 2016. Al termine delle formalità di rito, l’arrestato è stato associato all'istituto penale per i minorenni di Treviso.

 


| modificato il:

Gianandrea Rorato

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×