07/12/2022velature lievi

08/12/2022nubi sparse

09/12/2022pioggia

07 dicembre 2022

Castelfranco

Castelfranco, il concerto di Diego Basso ai piedi delle mura

Un concerto sinfonico dedicato alle colonne sonore dei film e a Renato Casaro

|

|

diego basso castelfranco

CASTELFRANCO - Sarà un concerto-spettacolo che unirà musica, arte, cinema e danza quello prenderà vita giovedì 25 agosto alle 21.30, nel palcoscenico naturale ai piedi delle mura medievali che circondano Castelfranco Veneto, con “Diego Basso plays soundtracks”, evento promosso dal Comune di Castelfranco Veneto, con il Patrocinio della Regione del Veneto e in collaborazione con Art Voice Academy.

 

I musicisti e i coristi dell’Orchestra Ritmico Sinfonica Italiana e al Coro Lirico Opera House, diretti dal Maestro Diego Basso porteranno gli spettatori a rivivere le sensazioni provate alla vista dei paesaggi de "L’ultimo imperatore" fino alla profondità del deserto del Sahara con il “Te del deserto” e le colonne sonore di David Byrne e Ryūichi Sakamoto. Dal film "Balla coi Lupi", valorizzato dalla musica di John Barry, passando alle indimenticabili colonne sonore dei Maestri Vladimir Cosma, Jerry Goldsmith, Ennio Morricone, si percorreranno storie cinematografiche diverse tra loro come "The Mission", "Il buono, il brutto e il cattivo" e "L'estasi dell’oro" per approdare a "I magnifici sette" con la colonna sonora composta da Elmer Bernstein.

 

Nel progetto, ideato dal Maestro Diego Basso, la musica, seppur fondamentale, non costituirà il solo ingrediente capace di rendere la serata indimenticabile. Le musiche da film, trascritte dallo stesso Basso direttamente dalle pellicole, mantenendone quindi il movimento cinematografico anche nell’esecuzione orchestrale, saranno accompagnata dalle proiezioni dei disegni del “Cartellonista” Renato Casaro, autore delle locandine cinematografiche più iconiche del Cinema. Manifesti che sono stati per il Maestro Basso fonte di ispirazione per la scelta delle colonne sonore che verranno eseguite a Castelfranco Veneto. Un progetto a cui lo stesso Casaro, che sarà presente al concerto, ha partecipato entusiasta, realizzando anche la locandina del concerto, divenuta già un pezzo d’arte da collezione. La fusione virtuosa tra discipline artistiche verrà amplificata anche dalla presenza dei danzatori della compagnia “Il Posto”, specializzata in performance site specific su piani verticali, che si caleranno dalla Torre del Giorgione, eseguendo delle coreografie ispirate dalla musica. Non meno coinvolgente sarà l’allestimento del palco e del luogo scelto per il concerto. Se già le mura medievali del Castello di per loro costituiscono delle straordinarie quinte naturali, l’intero giardino, ripensato come palco, sarà impreziosito dall’lighting design di Amleto Diliberto, direttore luci del Piccolo di Milano, che cambieranno in relazione ai brani eseguiti, andando a sottolineare ancora di più l’esperienza totalizzante dell’evento.

 

«In questo nuovo progetto abbiamo voluto unire insieme musica, cinema e, non ultimo la danza verticale. – racconta il Maestro Diego Basso - Unendo il Castello, i suoi giardini, l’orchestra, le luci, le immagini realizzeremo un quadro che il pubblico possa sia vedere, sia ascoltare. Castelfranco Veneto è una città che offre degli spazi molto particolari dove si possono ambientare concerti diversi da quelli tradizionali e che si adattano alle suggestioni che noi cerchiamo di creare. Sarà un evento di grande emozione, con il quale desideriamo riempire il cuore del pubblico» «L’evento del maestro Diego Basso si terrà nella splendida location dei giardini lungo le mura della Città scoperta durante i lockdown e molto apprezzata dal pubblico e dagli ospiti in un cornice di rara bellezza. – dichiara Stefano Marcon, Sindaco di Castelfranco Veneto - Bellezza enfatizzata da un castellano doc come il maestro Basso che, con professionalità e qualità, sta dando molte soddisfazioni attraverso la musica. Questo nuovo progetto ha trovato subito sponda nel maestro Casaro e credo sia un bel viatico di arte e cultura che passa in città» Commenta l’Assessore alla Cultura, Roberta Garbuio: «Quest’anno la proposta del Maestro Diego Basso è particolarmente interessante perché con questo evento è riuscito a coniugare la seconda, la sesta e la settima arte, musica, danza e cinema in un connubio che sicuramente sarà gradito dal pubblico» Conclude Marica Galante, vicesindaco: «Sono felice perché il livello di professionalità del maestro Basso e della sua Accademia Art Voice Academy sta portando Castelfranco Veneto in Italia e in Europa e questo rappresenta un biglietto da visita invidiabile per la nostra Città» Ingresso libero Posti a sedere fino ad esaurimento con accesso a partire alle ore 20.00. Piazza Giorgione rimarrà aperta per consentire al pubblico di seguire il concerto anche in piedi. OT

 



Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×