25/01/2022parz nuvoloso

26/01/2022nuvoloso

27/01/2022nebbia

25 gennaio 2022

Mogliano

Casier, un novembre ricco di iniziative contro la violenza di genere

Domenica 28 novembre si concluderà il programma con la “staffetta lungo il Terraglio”

| Manuel Trevisan |

immagine dell'autore

| Manuel Trevisan |

Molte iniziative contro la violenza di genere a Casier

CASIER – A Casier il mese di novembre è dedicato a diverse iniziative di sensibilizzazione contro la violenza di genere, in particolare quella verso le donne. L’Amministrazione Comunale, in collaborazione con la Commissione Pari Opportunità Sovracomunale di Casale sul Sile, Casier, Preganziol, Mogliano e Marcon, propone infatti un percorso di riflessione volto a sensibilizzare tutta la cittadinanza al fine di sollecitare un pensiero critico sui comportamenti, le azioni e i pregiudizi che alimentano la violenza quotidiana e su come questa viene percepita.

Si parte lunedì 22 novembre alle ore 10.30 con l’inaugurazione della mostra fotografica “Riconoscersi Uomini, Liberarsi dalla violenza” presso la sede Comunale di via Roma n. 2 a Dosson di Casier.

Venerdì 26 novembre sarà la volta dell’incontro aperto alla cittadinanza presso la biblioteca comunale, con l’Associazione Maschile Plurale e il Centro Antiviolenza di Quinto di Treviso, nato con l’obiettivo di promuovere la sensibilizzazione e contrastare la violenza di genere.

A conclusione, domenica 28 novembre, piazza Leonardo Da Vinci a Dosson sarà il punto di partenza della “staffetta contro la violenza sulle donne lungo il Terraglio”, con tappa nel comune di Preganziol e arrivo alle ore 11.45 nel comune di Mogliano.

“Il mio non vuole essere solo un semplice invito alla cittadinanza nel partecipare agli eventi organizzati nel nostro territorio, ma vuole essere soprattutto un appello affinché si possa far fronte comune e far circolare le informazioni necessarie per combattere la violenza – afferma l’assessora alle Pari Opportunità Rossella Veneran -. Questo impegno, lo ricordo, non ha colore politico né appartenenza a qualche corrente particolare, ma è un impegno a sensibilizzare l’animo umano per prevenire e contrastare qualunque forma di violenza”.

“Tutti noi dobbiamo essere parte attiva di un cambiamento, attraverso comportamenti volti ad educare e sensibilizzare la nostra comunità, favorendo la conoscenza e la consapevolezza per giungere ad un bene comune, che tenga conto della libertà, dignità e parità dei diritti”, conclude il sindaco Renzo Carraretto.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Manuel Trevisan

Leggi altre notizie di Mogliano
Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×