05 aprile 2020

Mogliano

Case Ater, affitti non pagati per migliaia di euro: il comune contro gli inquilini inadempienti

"Non possiamo permettere che alcuni alloggi restino chiusi ed assegnati, con famiglie bisognose che attendono da tempo nelle graduatorie"

| Gianandrea Rorato | commenti |

| Gianandrea Rorato | commenti |

il comune di Mogliano

MOGLIANO - Non pagano gli affitti delle case Ater accumulando debiti per migliaia di euro: il Comune non ci sta e punta a far decadere il contratto. La grana è scoppiata in questi mesi a Mogliano in seguito a diverse segnalazioni.

Tanto che l’amministrazione comunale rompe gli indugi. E dopo un periodo di approfondita analisi della situazione, ora l’esecutivo moglianese sta provvedendo a far decadere il contratto stipulato con alcuni locatari di appartamenti ATER in città.

“Abbiamo accertato che alcune di queste persone detengono indebitamente l’appartamento senza aver mai versato la quota di affitto minima, accumulando debiti di migliaia di euro e senza la volontà di saldarli, non per impossibilità economica.

Alcune di loro sono addirittura uscite dal territorio nazionale e non risiedono più in Italia pur essendo morosi e detenendo le chiavi impropriamente.  Dal canto nostro non possiamo permettere che alcuni alloggi restino chiusi ed assegnati, con famiglie bisognose che attendono da tempo nelle graduatorie”, commenta l’assessore alle Politiche Sociali Giuliana Tochet.

“Una priorità di questa Amministrazione è sempre stata quella di rimettere ordine agli alloggi convenzionati – aggiunge il sindaco Davide Bortolato – proprio perché dal primo giorno del nostro mandato abbiamo avuto notizie di alloggi vuoti da tempo, locatari irraggiungibili e situazioni di cattivo utilizzo. Oggi invece iniziamo un percorso che parla di correttezza, equità e attenzione verso le persone in difficoltà”.
 

 



Gianandrea Rorato

Leggi altre notizie di Mogliano
Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

immagine della news

11/03/2020

A Mogliano chiusi anche i parchi

L’appello del sindaco del sindaco Davide Bortolato: "Abbiamo il dovere di cambiare il nostro modo di vivere la quotidianità per arginare i contagi"

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×