25 maggio 2020

Treviso

Carta d’identità contraffatta, finisce in manette

Si tratta di un 35enne sudamericano già noto alla polizia

| commenti |

| commenti |

polizia

TREVISO La polizia ieri sera ha arrestato un 35enne sudamericano trovato in possesso di una carta di identità contraffatta valida per l’espatrio. Una volante, mentre passava nei pressi di via Bernardi, ha notato un’auto che ha cambiato repentinamente strada, cercando di far perdere le proprie tracce.

 

Dopo un breve inseguimento, gli operatori hanno raggiunto il veicolo nei pressi di via Noalese e sottoposto il conducente ad un controllo, durante il quale ha mostrato una particolare agitazione. I poliziotti hanno notato immediatamente che nascondeva qualcosa all’interno della scarpa: si trattava di una carta d’identità apparentemente regolare, ma che riportava elementi contrastanti rispetto a quelli contenuti nelle banche dati della polizia: il soggetto, infatti, risultava cittadino italiano, diversamente da quanto è risultato dai controlli più approfonditi effettuati tramite la sala operativa.

 

Accompagnato in Questura per ulteriori accertamenti, si è scoperto che risultava gravato da numerosi precedenti giudiziari, tra cui falsità ideologica, truffa e contraffazione. Successivamente, con la collaborazione di personale della polizia locale di Treviso, è stata accertata la contraffazione della carta di identità e per questo è stato arrestato per il reato di falsità materiale.

 

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×