29 novembre 2020

Treviso

Carenza di personale, l'Ulss2:"Abbiamo assunto 259 infermieri"

L'azienda trevigiana replica al Pd sulla necessità di rinforzare gli organici: "Per le attività di tracciamento contatti stiamo procedendo con nuove assunzioni"

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

francesco benazzi

TREVISO - “Non vi è carenza di infermieri. Non solo, infatti, vengono sostituiti sistematicamente coloro che cessano l’attività ma procediamo, anche, ad assunzioni extra turn over”.

Così l’Ulss2 di Treviso replica a Giovanni Zorzi, segretario generale del Pd e e Nicolò Rocco, responsabile sanità delle segreteria provinciale del Pd, che ieri hanno ribadito la necessità di rinforzare gli organici della sanità per le attività di tracciamento della popolazione. In totale l’azienda sanitaria ha assunto 259 infermieri: 140 in sostituzione del personale che ha cessato il rapporto di lavoro e 48 extra turn over.

“Solo ora, da un paio di settimane - conferma l’Ulss2 - c’è un rallentamento per l’assunzione di infermieri a tempo indeterminato perché la graduatoria è esaurita. Il problema sarà risolto a brevissimo considerato che Azienda Zero sta espletando un concorso e l’Ulss 2 termina domani le prove relative all’avviso a tempo determinato”.

Sul fronte operatori soci-sanitari per cui anche la Cisl Fp aveva lanciato l’allarme nei gironi scorsi per la mancanza di personale assicura: “Non risultano carenze. Anche per tali figure si è proceduto, oltre che alle sostituzioni di coloro che cessavano, anche ad assunzioni extra turn-over”.

Per quanto riguarda invece, le attività di contact tracing notevolmente aumentate nell’ultimo periodo a seguito dell’evoluzione del quadro epidemiologico, l’Ulss2 tra procedendo ad ulteriori assunzioni di assistenti sanitarie.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×